Gara - ID 2023

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Ente Parco Nazionale della Majella
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Bando di gara con procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D. lgs 18 aprile 2016 n. 50 e ss.mm.ii.di selezione per l’affidamento di servizi di analisi genetica per la caratterizzazione delle popolazioni di trota mediterranea (Salmo cettii) presenti in differenti corpi idrici appenninici, la valutazione dell’introgressione da parte di trota atlantica e della variabilità genetica al fine di costituire degli stock di riproduttori puri per attività di reintroduzione (azione A.3, C.1, D.1, E.2). Progetto comunitario LIFE18NAT/IT/000931 salmo cettii recovery actions in mediterranean streams – streams.
CIG83807616C2
CUPF51I19000060007
Totale appalto€ 287.357,00
Data pubblicazione 17/08/2020 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 17 Settembre 2020 - 13:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 23 Settembre 2020 - 13:00 Apertura delle offerteMartedi - 29 Settembre 2020 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 7162 - Servizi di analisi
  • 73111 - Servizi di laboratorio di ricerca
Descrizionebando di gara con procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D. Lgs 18 aprile 2016 n. 50 e ss.mm.ii.di selezione per l’affidamento di servizi di analisi genetica per la caratterizzazione delle popolazioni di trota mediterranea (Salmo cettii) presenti in differenti corpi idrici appenninici, la valutazione dell’introgressione da parte di trota atlantica e della variabilità genetica al fine di costituire degli stock di riproduttori puri per attività di reintroduzione (azione A.3, C.1, D.1, E.2). Progetto comunitario LIFE18NAT/IT/000931 salmo cettii recovery actions in mediterranean streams – streams. CIG: 83807616C2 - CUP: F51I19000060007.
Struttura proponente ENTE PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA
Responsabile del servizio Luciano Di Martino Responsabile del procedimento CARAFA MARCO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf allegato-1-capitolato-tecnico-lab-genetica - 927.12 kB
17/08/2020
File pdf allegato-2-disciplinare-gara-lab-genetica - 3.22 MB
17/08/2020
File pdf allegato-3-linee-guida-per-la-compilazione-del-dgue-prot-n-3-del-18-7-16-lab-genetica - 3.48 MB
17/08/2020
File pdf allegato-4-modello-f23-lab-genetica - 57.54 kB
17/08/2020
File pdf allegato-5-protocollo-legalit-lab-genetica - 670.52 kB
17/08/2020
File pdf allegato-6-schema-di-contratto-lab-genetica - 146.39 kB
17/08/2020
File pdf bando-gara-lab-genetica - 1.33 MB
17/08/2020
File pdf modello-dgue - 199.93 kB
17/08/2020
File pdf sede-commissione-streams-lab-genetica - 557.23 kB
21/09/2020

Avvisi di gara

21/09/2020Modifica date procedura Aperta: <div>Bando di gara con procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D. lgs 18 aprile 2016 n. 50 e ss.mm.ii.di selezione per l’affidamento di servizi di analisi genetica per la caratterizzazione delle popolazioni di
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti17/09/2020 13:00Scadenza presentazione offerte23/09/2020 13:00Apertura delle offerte29/09/2020 ...

Chiarimenti

  1. 16/09/2020 17:20 -

     






     


    Buongiorno,
    rispondo ai chiarimenti richiesti punto per punto.
    Cordiali saluti
    il RUP
    Dott. Marco Carafa


    1. Usere il BigDye v3.1 invece del v1.1 essendo il primo più sensibile consentendo letture più precise e più lunghe
     Non ci sono problemi all’utilizzo di BigDye v3.1, nonostante con questa chimica ci sia il rischio di perdere le prime 50 basi

     2. Purificare le PCR con colonnine di resina sephadex invece del sistema  exosap.
     Non ci sono problemi all’utilizzo di colonnine invece di exosap
     
     3. Relativamente al sequenziamento D-loop: solitamente facciamo solo seq For e proponiamo di fare solo quella ed eventualmente il Rev solo per conferma nei casi dubbi.
     L’importante è che venga fornito un risultato chiaro e completo. Se questo dato risulterà sufficientemente chiaro con il sequenziamento del solo primers forward, nulla da eccepire; per i campioni in cui il risultato non risulterà affidabile e chiaro sarà necessaria anche l’analisi con il Reverse.
      
    4. Relativamente all’analisi LDH-C1: solitamente forniamo solo l’immagine del gel, lasciando l’interpretazione dello stesso al responsabile dello studio. Possiamo comunque definire un elenco di varianti alleliche, a scelta sia tramite analisi su gel di agarosio, che tramite corsa elettroforetica di frammenti sul sequenziatore. Si specifica che in entrambi i sistemi la Bio-Fab non fornisce garanzia sulla definizione del genotipo. A supporto del risultato verranno forniti insieme all’elenco anche le foto del gel o i tracciati degli elettroferogrammi per verificare il risultato ottenuto.
     
    Si richiede l’interpretazione del gel; l’immagine del gel ci permetterà poi di valutare eventuali dubbi. Sicuramente la procedura ottimale sarebbe quella di marcare i primers e verificare i frammenti su sequenziatore automatico, di modo tale da avere un risultato informatizzato, meno soggetto ad errori di interpretazione e/o trascrizione.
      
    5. Relativamente all’analisi di Microsatelliti:  L’analisi richiesta di 15 loci basata su 4 PCR multiplex (3 da 4 loci e 1 da 3 loci) richiede una fase di messa a punto della procedura per cui non possiamo escludere un eventuale insuccesso. Si specifica che tale eventualità potrebbe comportare un ritardo nella consegna dei risultati.  Solitamente inviamo come risultati solo i dati grezzi lasciando l’interpretazione al responsabile dello studio. Possiamo comunque correggere il dato grezzo e creare per ogni individuo il genotipo multilocus attraverso un’analisi bioinformatica senza però fornire la garanzia del risultato ottenuto. A supporto del lavoro fatto verranno forniti i tracciati degli elettroferogrammi di singoli locus e la tabella finale generata dal bioinformatico
     Si conferma di prevedere una fase di messa a punto delle multiplex per i 15 loci microsatellite che non dovrà prevedere pooling di più di 3-4 marcatori nella stessa PCR. Andrà inviata una tabella contenente il genotipo multilocus di ogni campione (una riga per campione); dovranno comunque essere inviati anche i dati grezzi delle corse, in modo tale da verificare eventuali errori sui genotipi

    6. CURRICULUM SOCIETARIO: non abbiamo trovato un modello da seguire, pertanto abbiamo bisogno di sapere come e cosa deve contenere?
     
    Oltre alle informazioni di base (denominazione laboratorio, sede legale e operativa, status giuridico, Codice Fiscale/Partita IVA)) è necessario fornire l’elenco dei lavori/studi svolti sulla genetica di ittiofauna al fine di poter attribuire i punteggi previsti al punto iii) dell’art. 2 del disciplinare di gara;

    7. IMPOSTA DI BOLLO: è sufficiente apporre una marca da bollo da 16 euro nell’allegato A (domanda di partecipazione alla gara) o dobbiamo provvedere necessariamente tramite pagamento con mod. F23?

     La Ditta può optare o per una marca da bollo da euro 16.00 da apporre sulla domanda di partecipazione (allegato A1) o con il versamento di euro 16.00 a mezzo F23.

    8. GARANZIA PROVVISORIA: essendo la Bio-Fab una micro-impresa qual è l’importo corretto: 5.747,14 € o il 50%. 
    Articolo 9 Disciplinare: “(…) Per le micro, piccole e medie imprese e per i raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di concorrenti costituiti esclusivamente tra dette imprese la cauzione provvisoria è ridotta del 50%; la riduzione non è cumulabile con quella prevista dal primo periodo del comma 7 dell’art. 93 del CODICE. Per fruire delle riduzioni della garanzia il concorrente dovrà segnalare la/e condizione/i che la/e legittima/no nonché inserire nella busta “A” il relativo documento dimostrativo, firmato digitalmente dal legale rappresentante.”
     
    In più volendo farla in modalità di fidejussione assicurativa quali sono i requisiti che deve avere la società assicuratrice? Scegliendo questa modalità, ci confermate che non dobbiamo versare alcuna cauzione bancaria (Art. 9 del disciplinare punto 2 pag. 14).

    Ai sensi dell’art. 9 del Disciplinare di gara, “La garanzia provvisoria è costituita, a scelta dell'offerente mediante (1) fideiussione rilasciata da imprese bancarie o assicurative (…)”, oppure “(2) La cauzione può essere costituita, a scelta dell'offerente con bonifico, in assegni circolari o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato (…)”

    Circa i requisiti della compagnia assicuratrice si rinvia a quanto dettagliato nell’art. 9 del Disciplinare di gara.

    18/09/2020 13:08

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk
Per supporto alle Stazioni Appaltanti:
800955054 int.3
piattaforma@asmel.eu

Per supporto agli Operatori Economici:
02-40031280
assistenza@tuttogare.it
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 17:30

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu 


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it