Gara - ID 24

Stato: Inviato esito di gara


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Vico del Gargano
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoForniture
POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza". Affidamento della fornitura e montaggio degli arredi necessari per la biblioteca tramite procedura aperta attraverso la piattaforma telematica : piattaforma.asmel.eu
CIG7723068D51
CUPF63I18000110006
Totale appalto€ 390.954,80
Data pubblicazione 07/12/2018 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 31 Gennaio 2019 - 10:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 12 Febbraio 2019 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 19 Febbraio 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 39155 - Arredi per biblioteca
DescrizionePOR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza".affidamento della fornitura e montaggio degli arredi necessari per la biblioteca tramite procedura aperta attraverso la piattaforma telematica : piattaforma.asmel.eu. L'appalto ha per oggetto la fornitura e posa in opera, in un unico lotto, di scaffalature, mobili e complementi di arredo necessari per il completamento e ampliamento degli spazi destinati ai servizi della Biblioteca di Vico del Gargano.
Alle ditte concorrenti si richiede inoltre di fornire il dettaglio del posizionamento degli arredi dei locali di cui si allega planimetria, con l’indicazione degli arredi necessari.
Gli arredi oggetto dell’appalto dovranno essere forniti nei quantitativi e secondo le caratteristiche tecnico-funzionalidi cui all’allegato “A” al presente capitolato speciale, installati presso i locali della Biblioteca secondo i posizionamenti presentati dalle ditte e in base alle destinazioni tecnico-funzionali dei locali in questione.
Gli arredi forniti dovranno inoltre seguire linee di omogeneità estetica con l’intero ambiente e rispecchiare la “filosofia” dell’intervento. In tal senso la biblioteca sarà fornita di scaffali aperti e accessibili direttamente dall’utenza. Di conseguenza la scaffalatura sarà modulare ed ergonomica, di linea moderna ed distribuita in modo friendly, con possibilità di personalizzare sia il fronte degli scaffali che le pareti laterali delle scaffalature. Nelle sale si previlegeranno esclusivamente sedute comode, poltroncine e divanetti per consentire una lettura meno compassata.
Farà eccezione la parte destinata ad ospitare il fondo Manicone e il fondo Delli Muti, i cui materiali sono destinati alla tutela, per cui vengono richieste soluzioni in grado di garantire la protezione dei beni librari
Una particolare attenzione sarà rivolta all’area d’ingresso e all’area bambini con arredi adeguati all’età, con materiali atossici certificati, accoglienti nella distribuzione negli spazi, nei colori e nelle forme. Sono privilegiati salottini, poltroncine e simili, tappeti ed arredi per la cura dei neonati.
Struttura proponente Comune di Vico del Gargano (FG) Settore V-LL.PP.
Responsabile del servizio Arch.Michele LONGO Responsabile del procedimento Longo Michele
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf disciplinare-di-gara-lotto-3.1-arredi-vico - 386.01 kB
15/12/2018
File pdf bando-di-gara-comunit-europea - 270.24 kB
15/12/2018
File pdf elenco-a-arredi-lotto-3.1 - 80.26 kB
15/12/2018
File pdf elenco-b-arredi-lotto-3.1 - 143.91 kB
15/12/2018
File pdf tav-2-stato-di-fatto-planimetrie - 1.14 MB
15/12/2018
File pdf tav-2.1-stato-di-fatto-prosp-sezioni - 1.13 MB
15/12/2018
File pdf capitolato-lotto-3.1 - 82.39 kB
15/12/2018
File pdf domanda-di-ammissione-lotto-3.1-arredi-vico - 73.36 kB
15/12/2018
File pdf modello-dgue - 157.24 kB
15/12/2018
File pdf avviso-errata-corrige-biblioteca-vico - 101.81 kB
28/12/2018
File pdf Atto di costituzione della commissione - 260.66 kB
18/02/2019
File pdf Verbale ammissione - 144.72 kB
19/02/2019
File pdf verbale-di-gara-arredo-bibblioteca-prima-seduta-riservata-19.02.2019 - 531.02 kB
01/03/2019
File pdf verbale-di-gara-arredo-bibblioteca-seconda-seduta-riservata-riammissione-ditta-seca-srl-28.02.2019 - 558.37 kB
01/03/2019
File pdf verbale-di-gara-arredo-bibblioteca-terza-seduta-riservata-07.03.2019 - 513.91 kB
08/03/2019
File pdf valutazione-tecnica-biblioteca-cig-7723068d51 - 35.99 kB
08/03/2019
File pdf verbale-di-gara-arredo-bibblioteca-seconda-seduta-pubblica-proposta-di-aggiudicazione-07.03.2019 - 533.35 kB
08/03/2019
File pdf scheda-riassuntiva-gara-biblioteca-cig-7723068d51 - 33.08 kB
08/03/2019
File pdf determina-aggiudicazione-eds - 411.64 kB
13/04/2019
File pdf Avviso di appalto aggiudicato - 46.70 kB
13/04/2019

Aggiudicazione definitiva - Det. 173 (Reg.Gen.322) \11/04/2019

02353350719

E.D.S. SRL -

Partecipanti

01414970754

ARCO SRLAR.CO. srl -

02353350719

E.D.S. SRL -

05459640727

SECA SRL -

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione Determina Reg.Gen 149 - 13/02/2019
Nome Ruolo CV
Ing.Arch. TONTI Tonti Responsabile 3° Settore Comune di Vico del Gargan
Ing.Salvatore Pizzi Responsabile UTC Comune di Deliceto
Geom.Pio d'Atti Responsabile UTC Comune di Rignano Garganico

Avvisi di gara

13/04/2019Avviso di appalto aggiudicato - Procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innova
Si comunica che è stato pubblicato l'avviso di appalto aggiudicato per la gara in oggetto...
13/04/2019Pubblicazione Esito - Procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innovazione, com
Si comunica che è stato pubblicato l'esito per la gara in oggetto...
28/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Librar
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 07 Marzo 2019 - 17:00...
21/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Librar
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 28 Febbraio 2019 - 17:30...
21/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Librar
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 28 Febbraio 2019 - 14:02...
19/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Librar
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 21 Febbraio 2019 - 17:30...
19/02/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale della procedura Aperta: POR Puglia 2014/2020. Asse VI - Az. 6.7 "Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale". "Community Librar
Si comunica che l'apertura della busta Busta C - Offerta economica e temporale per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 21 Febbraio 2019 - 17:30...

Chiarimenti

  1. 08/01/2019 18:56 - In riferimento alla gara in oggetto, come da allegato chiediamo chiarimenti.


    Cordiali Saluti
    Ufficioenonsolo s.r.l.s.


    Non sono stati scientemente individuati criteri oggettivi predeterminati per valutare la qualità dei materiali offerti per evitare di precludere ai concorrenti la possibilità di proporre materiali e tecnologie innovative ed, allo stesso tempo, non appiattire e mortificare la valutazione tecnica ed aggiudicare la gara con riferimento al solo prezzo offerto. Sarà la commissione a valutare, confrontando le offerte, la migliore qualità dei materiali che saranno offerti dai concorrenti.
    Circa il secondo aspetto occorre rilevare, come implicitamente rilevabile dalle disposizioni pubblicate, che sono ammesse tutte quelle varianti, qualitative e quantitative, che saranno ritenute utili dalla commissione per soddisfare maggiormente i bisogni che l’Amministrazione intende soddisfare attraverso la gara.
     
     
    09/01/2019 10:30
  2. 10/01/2019 17:34 - Buonasera,

    I requisiti di capacità tecnica e professionale di ammissione alla procedura prevedono l'esecuzione nell'ultimo triennio di una fornitura analoga di importo minimo pari a € 400.000. Questa previsione, oltre ad apparire sproporzionata rispetto ai requisiti di capacità economica e finanziara (aver conseguito un fatturato medio annuo riferito agli ultimi tre esercizi finanziari disponibili non inferiore a € 400.000, quindi dello stesso importo) limita la partecipazione a pochissime aziende nel settore, impedendo di fatto una partecipazione concorrenziale a tutto vantaggio della S.A.
    Si chiede quindi di rivedere le previsioni dei requisiti di capacità tecnica e professionale e di fornire chiarimenti su cosa si intenda per "fornitura analoga".
    Grazie


    Il requisito previsto, oltre ad essere in linea con quanto stabilito in merito dall’art. 83 del D.Lgs. n. 50/2016, è funzionale ad assicurare che il fornitore prescelto sia in grado di rispettare gli obblighi contrattuali per aver già svolto commesse di analogo importo.
    La partecipazione sarà ampia e qualificata

     
    11/01/2019 15:46
  3. 12/01/2019 12:11 -
    Buongiorno,
    Con riferimento ai requisiti di Capacità Tecnica e Professionale, questa Amministrazione chiede che il concorrente abbia eseguito nell’ultimo triennio una fornitura analoga di importo minimo pari ad euro 400.000,00.
    Al successivo punto 7.4 si legge che ”Il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto per intero dalla mandataria. Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria. Nell’ipotesi di ragguppamento temporaneo verticale il requisito deve essere posseduto dalla mandataria.”
    Detta disposizione disciplinare tuttavia non è di chiara identificazione, atteso che da un lato parrebbe prevedere la infrazionabilità del requisito che deve essere posseduto necessariamente dalla mandataria, dall’altro nel caso di ATI orizzontale parrebbe consentire la frazionabilità nello stesso con l’unico obbligo che la mandataria dovrà possederlo in maniera maggioritaria.
    Si chiedono chiarimenti in merito.


    Il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto, in caso di ATI orizzontale, cumulutivamente e comunque la capogruppo  deve possedere il requisito in misura maggioritaria
    13/01/2019 09:11
  4. 12/01/2019 12:08 - Buongiorno,

    Con riferimento ai requisiti di Capacità Tecnica e Professionale, questa Amministrazione chiede che il concorrente abbia eseguito nell’ultimo triennio una fornitura analoga di importo minimo pari ad euro 400.000,00.
    Al successivo punto 7.4 si legge che ”Il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto per intero dalla mandataria. Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria. Nell’ipotesi di ragguppamento temporaneo verticale il requisito deve essere posseduto dalla mandataria.”
    Detta disposizione disciplinare tuttavia non è di chiara identificazione, atteso che da un lato parrebbe prevedere la infrazionabilità del requisito che deve essere posseduto necessariamente dalla mandataria, dall’altro nel caso di ATI orizzontale parrebbe consentire la frazionabilità nello stesso con l’unico obbligo che la mandataria dovrà possederlo in maniera maggioritaria.
    Si chiedono chiarimenti in merito.
     


    Il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett.g) deve essere posseduto, in caso di ATI orizzontale, cumulutivamente e comunque la capogruppo  deve possedere il requisito in misura maggioritaria
    13/01/2019 09:11
  5. 16/01/2019 11:23 - In riferimento alle Condizioni di Partecipazione riportate alla Sezione III del Bando di Gara, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, al punto III.1.3) Capacità Professionale e Tecnica, tra i livelli minimi, viene richiesto di aver effettuato negli ultimi tre anni (ossia 36 mesi) antecedenti la data di spedizione dell'invito, "una o più" forniture analoghe di importo "complessivo" pari ad almeno € 400.000,00 IVA esclusa; nonchè di aver effettuato sempre negli ultimi 36 mesi, una fornitura analoga  "di valore pari almeno al 40% dell'importoindicato al punto b1 (€ 400.000,00), IVA esclusa.
    Siccome quanto riportato nel Bando, va in contrasto con quanto riportato nel Disciplinare di Gara a pag.9 di 31 - Punto 7.3 che a sua volta va in contrasto con quanto riportato nel medesimo documento al Punto 7.2 nel quale è correttamente riportato il riferimento del fatturato richiesto, riferito a quello specifico medio annuo, si chiede conferma che relativamente ai requisiti di Capacità Tecnica e Professionale, sono da considerarsi quelli riportati nel Bando di Gara.


    nel bando di gara
    16/01/2019 11:49
  6. 23/01/2019 11:39 - Buongiorno,

    in riferimento ai requisiti generali richiesti per la partecipazione alla procedura, al punto 6 del Disciplinare di gara è riportato testualmente:
    "gli operatori economici devono possedere, pena l'esclusione dalla gara, l'iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non
    soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list) istituito presso la Prefettura della Provincia in cui l'operatore economico ha la propria sede oppure 
    devono aver presentato domanda di iscrizioe al predetto elenco. In virtù di quanto su richiesto, la Prefettura di pertinenza ha riferito alla scrivente
    che, non rientrando nelle categorie maggiormente a rischio ai sensi dell'art.1 comma 53 della Legge 190/2012, la scrivente non è soggetta ad alcuna
    iscrizione alle "White List". Pertanto, sempre se non trattasi di mero refuso di stampa, si chiede se, in merito a tale richiesta, è sufficiente una semplice
    dichiarazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 con la quale la scrivente dichiara di non essere assoggettata a tale iscrizione.
    Cordiali saluti


    Non si tratta di refuso. Tuttavia può essere autodichiarato. Successivamente tramite il Passoe verrà accertato
    23/01/2019 12:45
  7. 23/01/2019 11:25 - Buongiorno,

    a pag.11 del Disciplinare di Gara viene richiesto il sopralluogo "obbligatorio", pena l'esclusione.
    Contrariamente, sia nel Bando di Gara identificato con GU/S S243 - 18/12/2018 - 554367-2018-IT
    che nel Bando di Gara supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unipne Europea, da Voi allegati,
    nelle Informazioni Complementari e Altre Informazioni, lo stesso sopralluogo viene indicato come
    "non obbligatorio" ma opportuno. In considerazione di tale anomalia, se ne richiede conferma
    circa l'oobligatorietà o meno del sopralluogo.
    In caso di obbligatorietà come riportato nel Disciplinare al punto 11 pagina15 di 31, in calce, viene
    richiesto ai partecipanti di effettuare un rilievo plano altimetrico dei locali; considerato che il rilievo
    plano altimetrico riguarda aree aperte o in presenza di scavi, si chiede di meglio specificare la
    tipologia del sopralluogo richiesto o se, il tutto, è da considerarsi quale riscontro con le planimetrie
    allegate in gara.
    Cordiali saluti.

     


    il sopralluogo è obbligatorio in quanto opportuno. I rilievi devono essere effettuati in riscontro con le planimetrie allegate 
    23/01/2019 12:47
  8. 23/01/2019 19:50 - Buonasera,
    nel modulo "DOMANDA DI AMMISSIONE" viene richiesta la seguente dichiarazione:
    c. di essere edotto ed accettare il patto di integrità  di cui alla D.G.C. …………… del …………., allegato alla documentazione di gara (art. 1, comma 17, della L.190/2012) 
        riguardante gli obblighi di comportamento adottato dalla stazione appaltante con deliberazione di Giunta n. …… del ……….. e successive modifiche ed integrazioni e si impegna,  in caso di aggiudicazione, ad osservare e a far osservare ai propri dipendenti e collaboratori il suddetto codice, pena la risoluzione del contratto.
    Si evidenzia che, tra la documentazione di gara, non risulta essere presente alcun "Patto di integrità"; nè lo stesso documento è reperibile sul sito del Comune di Vico del Gargano.
    Si chiede pertanto di riceverne tempestivamente copia a mezzo pec o attraverso chiarimento con allegato.
    Grazie
     
     


    Trattasi di refusi.
    24/01/2019 15:57
  9. 24/01/2019 20:14 - vi chiediamo se per la sistemazione in puianta degli arredi richiesti dalla procedura, dobbiamo ritenere tutti gli ambienti visionati durante il sopralluogo vuoti. Sapere inoltre se gli arredi contenuti attualmente nei locali in questione saranno da Voi spostati prima dell'inizio delle  nuove forniture.
    Grazie


    La Ditta aggiudicataria della fornitura dovrà procedere allo smontaggio di tutti gli arredi attualmente esistenti nella biblioteca ivi compreso il loro allontanamento e deposito presso i locali comunali distanti circa 400 metri. Conseguenzialmente i locali sarranno vuoti e pèronti per ricevere la nuova fornitura.  La nuova fornitura ovviamente prevede il trasporto lo scarico e montaggio a carico della ditta di tutti gli arredi  
    25/01/2019 07:37
  10. 25/01/2019 12:11 - Buongiorno,

    nella domanda di ammissione, in calce, al paragrafo: Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 RGPD)
    Vengono riportati campi da compilare ai seguenti punti:
     
    a) titolare del trattamento è il Comune di ………………………………… ed i relativi dati di contatto sono
        i seguenti: pec………………tel. ……., mail…………., fax…………….;
     
    b) il Responsabile della protezione dei dati - Data Protection Officer (RPD-DPO) è …………………………
        ed i relativi dati di contatto sono i seguenti: pec………………tel. ……., mail…………., fax…………….;
     
    Si chiede gentilmente di specificare se, i dati da inserire riguardano la ditta
    partecipante o la stazione appaltante, considerato che il REGOLAMENTO UE sul
    trattamento dei dati personali riguarda ambedue le figure.
     
    Si ringrazia anticipatamente per la disponibilità che vorrà fornirci in risposta.
     
    Cordiali saluti.


    Gent.ma Ditta la invito a formulare un' unica richiesta riportante tutti i quesiti che ritenete effettuare evitando ciclicamente di porre quesiti. Sono dati che avrete durante il sopralluogto che ancora non chiedete
    25/01/2019 12:22
  11. 29/01/2019 19:30 - Si fa seguito ai chiarimenti forniti da Codesto Ente per comunicare che tale risposta non ha soddisfatto la ns. richiesta in quanto si ritiene che la mancata indicazione dei “Criteri Qualitativi Oggettivi” non garantiscano trasparenza e coerenza di valutazione lasciando ampio margine di discrezionalità alla commissione in violazione del comma 6 dell’art.95 D.Lgs. 50/2016 e delle Linee Guida n.2 dell’A.N.A.C.
    Quanto sopra in considerazione del fatto che “gli arredi e le attrezzature hardware sono minuziosamente dettagliate e univoche come da “elenco e caratteristiche degli arredi” allegato ai documenti di gara e non trattandosi di “Appalto Progetto” ove la commissione è chiamata a valutare e confrontare “Proposte Progettuali” diverse in cui, pertanto, troverebbe giustificazione una libertà discrezionale.
    A conferma di quanto sopra esposto si evidenzia a titolo di esempio gli articoli “ Scaffale Bilaterale” con struttura in Finger Joint di legno a sezione rettangolare impiallacciato in essenza con cremagliera a telaio in acciaio per una sezione rettangolare complessiva di mm.60x25x15/10 ……..etc. etc. realizzati dalla Ditta Biblio s.r.l. di Vedelago (TV) la quale interpellata dalla scrivente, per avere delle quotazioni, ha così risposto “ La gara in questione è di Vico Del Gargano e se ne sta già occupando una azienda a noi collegata direttamente. “ Pertanto non consentendoci di fatto di poter partecipare, venendo meno la possibilità di un confronto libero fra le imprese, principio ispiratore dei Legislatori Europei e Nazionali nel redigere il Codice dei Contratti come si evince dall’art.68 D.Lgs. 50/2016 s.m.i. “Specifiche Tecniche”. - ciò vale anche per altri articoli quali la Poltrona “EGG JACOBSEN.”   
    Chiaramente sorge spontaneo il quesito se la commissione nella sua discrezionalità riterrà la proposta alternativa di scaffalatura realizzata interamente in acciaio e/o in legno migliorativa o peggiorativa rispetto a quella su citata richiesta dall’Ente.
    Tenuto presente della descrizione ben dettagliata di tutti gli arredi e senza aver riportato il termine “ o similare”, la Vs. Amministrazione ha fatto una scelta ben definita, per cui la Commissione di gara ben difficilmente si potrà distaccare da tale scelta tecnica.
    Per quanto riguarda la “Capacità Tecnica” riteniamo che non possa essere misurata con la dichiarazione di una sola fornitura analoga in quanto potrebbe succedere che possa partecipare, ad esempio, una Ditta che non ha un grande fatturato però ha avuto la Fortuna  di aver effettuato una sola fornitura e nient’altro pari all’importo da Voi richiesto e quindi in possesso di tale requisito a discapito di altre Ditte che magari realizzano fatturati specifici maggiori con forniture di importi singoli inferiori senza perciò venir meno alla Capacità Tecnica che è un elemento a cui concorrono anche altri fattori ( Organizzazione, Capacità Professionale, etc. etc.).
    Per tal motivo si ritiene tale richiesta limitativa della partecipazione alla gara, differentemente dalla Capacità Finanziaria.
    Per quanto sopra esposto si invita il RUP a voler rivedere l’assegnazione dei punteggi, determinanti per l’aggiudicazione considerato il complessivo valore dei 90 punti rispetto ai 10 dell’offerta economica, ciò al fine di evitare eventuali ricorsi a seguito degli effetti prodotti dell’esito di gara.
     
    Si resta in attesa di Vs. riscontro.
     
                                                                                                          Ufficioenonsolo s.r.l.s.     
                                                                                                                  
     
     


    Nel ribadire quanto già rappresentato nel precedente chiarimento si specifica che, come ovvio, potranno essere offerti dei prodotti similari a quelli indicati nel computo. La commissione pertanto valuterà la maggiore o minore qualità del prodotto offerto partendo dalle caratteristiche indicate nel computo nel presupposto che, salvo prova contraria, l'amministrazione ha tutto l'interesse ad aggiudicare la gara alla migliore offerta senza avvantaggiare alcun operatore economico. 
    Per quanto riguarda i requisiti tecnici si rimanda ai chiarimenti già forniti che, ammettendo la partecipazione in ATI, da la possibilità a tutte le imprese, mediamente qualificate, di partecipare alla gara.
    30/01/2019 10:46
  12. 30/01/2019 11:38 -
    Buongiorno,  dovendo partecipare alla gara si chiede gentilmente di meglio chiarire quanto segue:
    1. Alla pagina 18 del disciplinare di gara punto 15 “”contenuto delle buste telematiche – busta “A”  - documentazione amministrativa – STEP 1”” si specifica:
    La busta “A” contiene la domanda di partecipazione e le dichiarazioni integrative, il DGUE nonchè la documentazione a corredo, in relazione alle diverse forme di partecipazione.
    Si chiede:
    Per documentazione a corredo si intende che si debbano allegare  anche i documenti di gara, firmati per accettazione,  caricati dalla stazione appaltante sulla piattaforma?
    Se la risposta dovesse essere affermativa si evidenzia che:
    • A pag. 4 del citato disciplinare, al punto 2.1  sono elencati i documenti facenti parte della documentazione di gara e specificatamente alla voce  4 e 5 sono indicati rispettivamente: DUVRI e Manuale Tecniche di Utilizzo della Piattaforma tutto GARA-ASMEL che non sono presenti nella documentazione scaricabile dalla piattaforma.
    Pertanto nella eventualità che detti documenti debbano essere firmati e caricati dovreste gentilmente caricarli  sulla piattaforma o comunque renderli disponibili in qualsiasi altra forma.
    1. Alla parte IV del DGUE  – criteri di selezione punto B: Capacità Economica e Finanziaria , pag. 27 nel campo: “Copertura contro i rischi professionali” viene richiesto di indicare l’importo assicurato dalla copertura contro i rischi professionali (come previsto dall’art. 83, comma 4, lettera c) del codice).
    Si chiede: Trattandosi di appalto per la fornitura e posa in opera di arredi a che cosa attiene tale richiesta?
    1. Nella vs. Risposta a chiarimenti  del 24/01/2019 rendete noto che tutti gli arredi attualmente esistenti nella biblioteca dovranno essere smontati e traslocati presso i locali comunali distanti circa 400 mt.
    Si chiede: Detti arredi dovranno essere anche rimontati o solo depositati?.
    Cordiali saluti.
     


    1. per la documentazione leggere  l'art. 15.3 e seguenti del disciplinare . Nella Guida online esistente nella piattaforma troverete le indicazioni necessarie. Da una valutazione successiva il DUVRI non è  necessario.
    2. copertura rischi professionali qualora i concorrenti avcessero anche la figura professionale dell'Architetto e/o arredatore che redigerà i layaout
    3. gli arredi esistenti verranno solo depositati con cura nei locali comunali che durante il necessario sopralluogo verranno indicati
    30/01/2019 12:40

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk piattaforma@asmel.eu
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu - PEC: noreply@asmepec.it


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it