Gara - ID 83

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Casa di Riposo della Città di Asti
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, SANIFICAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI E DELLE AREE (INTERNE ED ESTERNE) DELLA CASA DI RIPOSO DELLA CITTA’ DI ASTI E PRESTAZIONI ACCESSORIE
CIG7766922AC9
CUP
Totale appalto€ 276.000,00
Data pubblicazione 21/01/2019 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 22 Febbraio 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 04 Marzo 2019 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 05 Marzo 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 909 - Servizi di pulizia e disinfestazione
DescrizionePROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, SANIFICAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI E DELLE AREE (INTERNE ED ESTERNE) DELLA CASA DI RIPOSO DELLA CITTA’ DI ASTI E PRESTAZIONI ACCESSORIE
Struttura proponente Asmepal s.r.l.
Responsabile del servizio Laura Domenica Panelli Responsabile del procedimento Panelli Laura Domenica
Allegati
File pdf 01-p.s.-cucina-2 - 84.05 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 05-p.r.-dip.4-suor-ambrogina - 189.13 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 04-p.r.-dip.4-suor-paola - 157.95 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 03-p.s.magazzino-1 - 569.73 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 07-p.r.-dip.4-raf-1 - 182.98 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 02-p.s.-lavanderia-1 - 359.75 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 09-locali-comodato-porticati-camera-mortuaria-etc - 599.47 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 08-p.r.-uffici - 184.26 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 06-p.r.-c.d.i - 182.45 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 12-p.1.-dip.3-raf-3-vincenza-maina - 201.46 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 11-p.1.-dip.5-raf-2-rsa - 182.64 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 10-dip.5-sphera - 101.80 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 14-p.2.-dip.1-pensionanti-nuovo - 116.10 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 16-p.r.-area-verde - 288.99 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 15-p.t.-camera-mortuaria-asp - 704.94 kB
21/01/2019 09:29
File pdf 13-p.2.-dip.1-pensionanti-seminuovo - 96.91 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-1-quadro-economico - 69.13 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-2-dati-sul-personale - 67.30 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-3-dati-sulle-forniture-strumentali - 77.45 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-4-domanda-di-partecipazione - 168.98 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-5-dichiarazione-impegno-rti-consorzio-non-costituiti - 127.66 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-6-dichiarazione-rete - 154.72 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-9-bis-attestazione-sopralluogo-preventivo-presa-visione - 191.11 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-9-richiesta-di-sopral-prev-obbligatorio - 296.86 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-10-modello-offerta-economica - 111.79 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-8-subappalto-dich-passoealtro - 115.73 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-7-dichirazione-avvalimento-ausiliaria-dich-passoealtro - 125.48 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-12-dich-art.80-soggetti-singoli-ex-art.-80-co.3-codiceappalti - 171.21 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-14-mod.-atto-unilaterale-di-obbligo - 284.87 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-a-schede-di-dettaglio-da-n.-1-a-n.-16-per-pubblicazione - 148.38 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-11-informativa-privacy - 297.78 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-c-modello-scheda-di-pulizia - 46.68 kB
21/01/2019 09:29
File pdf capitolato-speciale-appalto-servizio-pulizia - 377.59 kB
21/01/2019 09:29
File pdf disciplinare-gara-servizio-pulizia - 966.11 kB
21/01/2019 09:29
File pdf bando-gara-integrale - 202.94 kB
21/01/2019 09:29
File pdf allegato-13-dgue-operatoreeconomico - 642.42 kB
21/01/2019 09:29
File pdf duvri - 2.29 MB
21/01/2019 09:29
File pdf schema-contratto - 225.33 kB
21/01/2019 09:29
File pdf risposta-quesito - 237.62 kB
08/02/2019 16:00
File pdf deliberazione-n.-22-del-21.03.2019-presaatto-ooee-ammessi - 320.05 kB
22/03/2019 10:09
File pdf avviso-pubblico-ex-art.-29-co.-1-d.lgs-50-2016 - 306.52 kB
22/03/2019 10:09
File pdf Curriculum Vitae Martinotti Angelo - 111.19 kB
03/04/2019 09:53
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 216.75 kB
03/04/2019 09:53
File pdf Curriculum Vitae Fracchia Alfredo - 59.24 kB
03/04/2019 09:54
File doc Curriculum Vitae Regge Luisella - 51.50 kB
03/04/2019 09:54
File pdf avviso-iii-seduta-pubblica - 72.23 kB
05/04/2019 12:10
File pdf avviso-iv-seduta-pubblica - 71.47 kB
19/04/2019 15:16

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione 23 - 25/03/2019
Nome Ruolo CV
Martinotti Angelo Presidente File pdf
Fracchia Alfredo Membro File pdf
Regge Luisella Membri File doc

Chiarimenti

  1. 24/01/2019 11:10 - in riferimento al requisito di Capacità Tecnica e Professionale di cui all'art. 7.3.1, in relazione alla definizione di "servizio analogo", si chiede di confermare che per servizi di pulizia, sanificazione e/o disinfezione di locali e aree ovvero di beni immobili ad uso collettivo possano essere intesi anche i servizi di pulizia e sanificazioni svolti presso strutture universitarie caratterizzate da alta affluenza di pubblico e da attività di pulizia in costanza di pubblico.

    La procedura di gara ha ad oggetto l’affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree, interne ed esterne, della Casa di Riposo della Città di Asti, ergo di una struttura, ad ospitalità permanente, deputata ad ospitare prevalentemente persone fisiche in età avanzata e in stato senile che, in quanto tali, sono bisognose e necessitano di cura, assistenza e di supporto continuativo, anche nell’igiene e pulizia delle cosiddette unità di vita. La tipologia di servizio, oggetto di gara, si evince, comunque, dal Capitolato, ed in particolare dall’art. 2, al quale si rinvia. Il servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree, interne ed esterne, oggetto di gara, come specifica il Capitolato è da espletarsi, da parte del Fornitore, trecentosessantacinque giorni l’anno solare, compresi sabato, domeniche e giornate festive anche infrasettimanali, in conformità all’offerta formulata in gara e al Capitolato. Ai sensi del punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara “(..) il concorrente deve aver eseguito, a partire dal giorno 01/01/2016 e fino alla data di pubblicazione del Bando di Gara sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U.R.I.), presso committenti pubblici e/o privati: - servizi analoghi a quello oggetto di procedura, di importo contrattuale complessivo non inferiore a 750.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge; - di cui almeno un servizio di importo contrattuale non inferiore a € 250.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge. Per “servizi analoghi a quello oggetto di procedura” si intendono servizi di pulizia, sanificazione e/o disinfezione di locali e aree, ovvero di beni immobili, ad uso collettivo (es. adibiti a Ospedali, Case di Cura, Case di Riposo, etc.), di proprietà, in uso, in concessione e/o comunque nella disponibilità dei committenti. Saranno considerate utili, ai fini del possesso del requisito, servizi eseguiti in favore di committenti pubblici e/o privati, purché con contratti regolarmente adempiuti”. Ai sensi del punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara, il concorrente deve presentare in gara, nella Busta “A-Documentazione Amministrativa”, con il D.G.U.E., un Elenco dei servizi analoghi a quello oggetto di procedura, eseguiti, recante: l’oggetto del contratto di servizio, le date di esecuzione (gg/mm/aa) (da-a), gli importi complessivi di ciascun contratto di servizio (al netto dell’I.V.A. di legge) (espressi in Euro) e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata, dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito. Ciò premesso, rimessa comunque ogni statuizione all’Autorità di gara individuata dalla lex specialis di gara, deputata alla disamina della documentazione amministrativa acclusa nella Busta “A” e riversata nel procedimento dai concorrenti, si evidenzia che, ai fini della partecipazione alla procedura, non vengono richiesti servizi “identici”, bensì servizi “analoghi” a quelli oggetto di procedura. Al punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara: il riferimento ai “servizi analoghi” non è da intendere quali “servizi identici”; il riferimento a “locali e aree, ovvero beni immobili ad uso collettivo” è da intendere come “locali e aree, ovvero beni immobili ad uso della collettività, recte di un Utenza destinataria di servizi”. Quindi, il concetto di servizio “analogo” deve essere inteso non già come identità, ma come similitudine tra le prestazioni di servizio richieste -ai fini dell’accesso alla garadal punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara e le prestazioni di servizio oggetto di procedura, atteso l’interesse pubblico sottostante alla più ampia partecipazione alla procedura, nell’ottica di un’apertura al mercato, che deve soprintendere ad ogni procedura ad evidenza pubblica. Infine, si rammenta che l’Operatore Economico: - ai fini della partecipazione alla procedura di gara, deve essere in possesso di tutti i requisiti previsti dai punti n. 6 e n. 7 del Disciplinare di Gara, ai quali si rinvia; - può ricorrere, all’occorrenza, all’istituto dell’Avvalimento, tenuto conto di quanto previsto dall’art. 89 D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., nonché dal punto n. 8 del Disciplinare di Gara, ai quali si rinvia. 
    29/01/2019 15:06
  2. 29/01/2019 16:46 - Buonasera, si chiede se i servizi di pulizia negli istituti scolastici sono da considerare servizi analoghi ad uso collettivo.

    Come requisito economico a pag 11 del disciplinare, chiedete di possedere una polizza assicurativa per la copertura dei rischi da responsabiità civile che abbia come massimale annuo almeno pari a € 1.000.000,00 e LIMITE NON INFERIORE a € 500.000,00 per ciascun sinistro, si chiede quindi se una polizza RC con un massimale di € 500.000,00 soddisfi la vostra richiesta  e se possedere la polizza è un requisito di gara piuttosto che come aggiudicatario come si evince a pag. 23 del capitolato speciale d' appalto
     


    La procedura di gara ha ad oggetto l’affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree, interne ed esterne, della Casa di Riposo della Città di Asti, ergo di una struttura, ad ospitalità permanente, deputata ad ospitare prevalentemente persone fisiche in età avanzata e in stato senile che, in quanto tali, sono bisognose e necessitano di cura, assistenza e di supporto continuativo, anche nell’igiene e pulizia delle cosiddette unità di vita. La tipologia di servizio, oggetto di gara, si evince, comunque, dal Capitolato, ed in particolare dall’art. 2, al quale si rinvia.
    Il servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree, interne ed esterne, oggetto di gara, come specifica il Capitolato è da espletarsi, da parte del Fornitore, trecentosessantacinque giorni l’anno solare, compresi sabato, domeniche e giornate festive anche infrasettimanali, in conformità all’offerta formulata in gara e al Capitolato.
    Ai sensi del punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara “(..) il concorrente deve aver eseguito, a partire dal giorno 01/01/2016 e fino alla data di pubblicazione del Bando di Gara sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U.R.I.), presso committenti pubblici e/o privati:
    -servizi analoghi a quello oggetto di procedura, di importo contrattuale complessivo non inferiore a 750.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge;
    -di cui almeno un servizio di importo contrattuale non inferiore a € 250.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge.
    Per “servizi analoghi a quello oggetto di procedura” si intendono servizi di pulizia, sanificazione e/o disinfezione di locali e aree, ovvero di beni immobili, ad uso collettivo (es. adibiti a Ospedali, Case di Cura, Case di Riposo, etc.), di proprietà, in uso, in concessione e/o comunque nella disponibilità dei committenti.
    Saranno considerate utili, ai fini del possesso del requisito, servizi eseguiti in favore di committenti pubblici e/o privati, purché con contratti regolarmente adempiuti”.
    Ai sensi del punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara, il concorrente deve presentare in gara, nella Busta “A-Documentazione Amministrativa”, con il D.G.U.E., un Elenco dei servizi analoghi a quello oggetto di procedura, eseguiti, recante: l’oggetto del contratto di servizio, le date di esecuzione (gg/mm/aa) (da-a), gli importi complessivi di ciascun contratto di servizio (al netto dell’I.V.A. di legge) (espressi in Euro) e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata, dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito.
    Ciò premesso, rimessa comunque ogni statuizione all’Autorità di gara individuata dalla lex specialis di gara, deputata alla disamina della documentazione amministrativa acclusa nella Busta “A” e riversata nel procedimento dai concorrenti, si evidenzia che, ai fini della partecipazione alla procedura, non vengono richiesti servizi “identici”, bensì servizi “analoghi” a quelli oggetto di procedura.
    Al punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara: il riferimento ai “servizi analoghi” non è da intendere quali “servizi identici”; il riferimento a “locali e aree, ovvero beni immobili ad uso collettivo” è da intendere come “locali e aree, ovvero beni immobili ad uso della collettività, recte di un Utenza destinataria di servizi”.
    Quindi, il concetto di servizio “analogo” deve essere inteso non già come identità, ma come similitudine tra le prestazioni di servizio richieste -ai fini dell’accesso alla gara-dal punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara e le prestazioni di servizio oggetto di procedura, atteso l’interesse pubblico sottostante alla più ampia partecipazione alla procedura, nell’ottica di un’apertura al mercato, che deve soprintendere ad ogni procedura ad evidenza pubblica.
    2. L’Operatore Economico, in riferimento al requisito di cui alpunto7.2del Disciplinare di Gara, e in relazione al possesso di una polizza assicurativa avente le caratteristiche e/o proprietà delineate da detto punto 7.2, chiede se:
    -una polizza assicurativa RC con massimale di € 500.000,00, soddisfi il requisito;
    -la polizza assicurativa RC sia un requisito di gara che ogni Concorrente deve dichiarare e possedere, piuttosto che un elemento di esecuzione del contratto ex art. 21 del Capitolato Speciale d’Appalto, di cui l’Aggiudicatario deve dotarsi per tutta la durata del contratto aggiudicatosi.
    I requisiti di partecipazione, recte qualificazione, previsti dai punti 6 e 7 del Disciplinare di Gara, ai quali si rinvia integralmente, devono essere posseduti, pena l’esclusione, dagli Operatori Economici alla data di presentazione dell’Offerta.
    Ciò premesso, gli Operatori Economici-alla data di presentazione dell’offerta-devono essere in possesso della polizza assicurativa per la copertura dei rischi da Responsabilità Civile (RC)per danni a terzi e cose, prevista dal punto 7.2 del Disciplinare di Gara, avente le proprietà e/o caratteristiche previste dal suddetto punto 7.2, tra cui:
    -un massimale annuo almeno pari ad € 1.000.000,00;
    -l’inclusione, nella nozione di Terzi, dei Committenti.
    Gli estremi della polizza assicurativa richiesta dal punto 7.2 del Disciplinare di Gara (es. numero di polizza assicurativa attribuito dalla compagnia assicuratrice, recapiti e denominazione della compagnia assicuratrice, periodo di durata della polizza assicurativa (da-a)(gg/mm/aa), etc.), devono essere indicati dall’Operatore Economico nel D.G.U.E. ex art. 85 D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., da prodursi all’interno della Busta “A-Documentazione Amministrativa”.
    Su richiesta della Stazione Appaltante, per la successiva comprova del requisito di cui al punto 7.2 del Disciplinare di Gara, il Concorrente dovrà produrre:
    -copia della “polizza assicurativa”, da cui si osservino le proprietà e/o caratteristiche (es. massimale annuo per ciascun sinistro, etc.) richieste dal punto 7.2 del Disciplinare di Gara;
    -e la relativa “quietanza di pagamento del premio assicurativo”, da parte dell’Operatore Economico, per il periodo in corso al momento di presentazione dell’Offerta.
    La polizza assicurativa richiesta dal punto 7.2 del Disciplinare di Gara, i cui estremi son indicati dall’Operatore Economico nel D.G.U.E., deve, pertanto, prevedere nelle cosiddette condizioni di polizza assicurativaalla data di presentazione dell’offertaun massimale annuo almeno pari ad € 1.000.000,00.
    Rimessa comunque ogni statuizione all’Autorità di gara individuata dalla lex specialis di gara, deputata alla disamina della documentazione amministrativa acclusa nella Busta “A” e riversata nel procedimento dai Concorrenti, per quanto sopra esposto si reputa che il possesso–alla data di presentazione dell’Offerta –da parte di un Operatore Economico, di una polizza assicurativa RC con un massimale annuo paria soli € 500.000,00, non soddisfi il requisito di partecipazione, recte qualificazione, alla gara, richiesto dal punto 7.2 del Disciplinare di Gara.
    Come specifica la documentazione di procedura, il possesso della polizza assicurativa prevista dal punto 7.2. del Disciplinare di Gara, avente le caratteristiche e/o proprietà ivi previste, costituisce requisito di partecipazione, recte qualificazione, alla gara in oggetto, il cui termine ultimo di ricezione delle offerte è fissato per le ore 12,00 del giorno 04/03/2019.
    01/02/2019 13:29
  3. 31/01/2019 12:10 - in riferimento all'allegato 2 al disciplinare di gara, si chiede di confermare il numero del personale e il livello, impiegato nel servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione, e se ci sono addetti al 3° livello e/ o al 4° livello che effettuano operazioni complesse/risanamento ed adibiti a mansioni superiori.Inoltre si richiede se è presente un monteore minimo.

     


    Come esposto dal punto 3 del Disciplinare di Gara, nonché dall'art. 11 del Capitolato Speciale d'Appalto, i dati, non nominativi, relativi alle unità di personale impiegate nello svolgimento del servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione oggetto della commessa, alla data di indizione della procedura di gara, sono riportati nell'Allegato 2 al Disciplinare di Gara, al quale si rinvia integralmente.

    Relativamente al tipo di mansioni, concernenti gli addetti al servizio di pulizia (..), appartenenti al 30 o al 40 livello, nonché ad ulteriori e diversi livelli di inquadramento, si
    rinvia alle definizioni accluse nel C.C.N.L. di riferimento.
    Si richiamano, al riguardo, l'Allegato 2 al Disciplinare di Gara e gli artt. 8 e 11 del Capitolato Speciale d'Appalto, al quale si rinvia integralmente.
    La direzione, vigilanza, gestione ed organizzazione degli addetti al servizio di pulizia (..), e del relativo rapporto, impegnati presso la Struttura adibita a Casa di Riposo,
    compete all'Aggiudicatario della commessa.

    Quanto al monteore "settimanale" del personale impiegato nello svolgimento del servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione oggetto della commessa, alla data di indizione della procedura di gara, si rinvia integralmente all'Allegato 2 al Disciplinare di Gara.
    Si richiama l'art. 8 del Capitolato Speciale d'Appalto.
    04/02/2019 15:31
  4. 31/01/2019 18:14 - in riferimento al requisito di Capacità Tecnica e Professionale di cui all'art. 7.3.1 al secondo capoverso, " .....di cui almeno un servizio di importo contrattuale non inferiore a € 250.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge", si chiede se per importo contrattuale di un servizio unico si considera il totale del triennio in questione ovvero dal 01/01/2016 fino alla data della pubblicazione del bando.

    i servizi analoghi a quello oggetto di procedura richiesti dal punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara, ivi compreso il cd. servizio di punta -che il concorrente deve indicare e dichiarare nel proprio D.G.U.E. ex art. 85 D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. (Parte IV-C)- devono essere stati eseguiti, dal concorrente, nell'ambito, recte nell'arco, del periodo temporale considerato dal punto 7.3.1. del Disciplinare di Gara.
    04/02/2019 15:32
  5. 31/01/2019 17:09 - 1) Si chiede di conoscere il nominativo dell’attuale gestore;
    2) Facendo riferimento ai requisiti di idoneità professionale di cui all’art. 7.1 del Disciplinare “Iscrizione all’Albo provinciale delle Imprese Artigiane ai sensi della L. n. 82/1994 e del D.M. 07/07/1997, n. 274, con appartenenza almeno alla fascia di classificazione “c - fino a 700.000.000 di lire” pari a € 361.520,00”, si chiede conferma che tale richiesta possa essere soddisfatta tramite la gestione in global service di strutture RSA per anziani, indicato solo la quota parte relativa ai servizi di pulizia e sanificazione ambienti;
    3) Ai sensi dell’art. 37 del CCNL delle Cooperative Sociali si chiede l’elenco non nominativo del personale impiegato dal Gestore attuale in ogni servizio oggetto di appalto, specificando per ogni operatore data di assunzione e scatti di anzianità maturati, livelli di inquadramento contrattuale e CCNL applicato, tipologia di contratto (indeterminato, determinato), indennità e superminimi riconosciuti, numero di operatrici in maternità, monte ore settimanale di impiego;
    4)Si chiede di conoscere il costo orario a base di gara. 

     


    la risposta al quesito è tra i documenti in allegato.
    08/02/2019 15:58
  6. 06/02/2019 15:45 -
    con riferimento a quanto pubblicato all'interno dell'allegato 3 "dati sulle forniture strumentali", maggiori dettagli a riguardo del materiale igienico sanitario indicato. In particolare, si chiede quale sia il formato dei rotoli di carta igienica (ex. rotolini, mini jumbo, maxi jumbo, ecc.) e delle confezioni di salviette monouso (n. pezzi per confezione, dimensioni, ecc.).
     


    Il formato, il numero e le dimensioni dei suddetti rotoli e delle suddette confezioni di salviette è rimesso all’Offerente, tenuto conto dell’artt. 7, commi 1, 10 e 18,  e  19  del  Capitolato Speciale d’Appalto.
    Come esplicita la documentazione di procedura, i dati acclusi nell’Allegato 3 al Disciplinare di Gara, sono forniti a titolo puramente indicativo.
    11/02/2019 13:21
  7. 06/02/2019 17:28 - In relazione al possesso del requisito di cui al punto 7.3.1 del disciplinare di gara e precisamente "il concorrente deve aver eseguito, a partire dal giorno 01/01/2016 e fino alla data di pubblicazione del Bando di Gara sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U.R.I.), presso committenti pubblici e/o privati:
    - servizi analoghi a quello oggetto di procedura, di importo contrattuale complessivo non inferiore a 750.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge;
    - di cui almeno un servizio di importo contrattuale non inferiore a € 250.000,00 al netto dell’I.V.A. di legge;
    Per "servizi analoghi a quelli oggetto di procedura" si intendono servizi di pulizia, sanificazione e/o disinfezione di locali e aree, ovvero di beni immobili, ad uso collettivo (es. adibiti a Ospedali, Case di Cura, Case di Riposo, etc.), di proprietà, in uso, in concessione e/o comunque nella disponibilità dei committenti. Saranno considerate utili, ai fini del possesso del requisito, servizi eseguiti in favore di committenti pubblici e/o privati, purché con contratti regolarmente adempiuti.
    Ai fini di cui sopra, il Concorrente deve presentare in gara (Busta "A") un elenco dei servizi eseguiti, con l’oggetto del contratto di servizio, le date di esecuzione (gg/mm/aa) (da-a), gli importi complessivi di ciascun contratto di servizio (al netto dell’I.V.A. di legge) (espressi in Euro) e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata (pec), dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito". Per quanto attiene al punto "il Concorrente deve presentare in gara (Busta "A") un elenco dei servizi eseguiti, con l’oggetto del contratto di servizio, le date di esecuzione (gg/mm/aa) (da-a), gli importi complessivi di ciascun contratto di servizio (al netto dell’I.V.A. di legge) (espressi in Euro) e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata (pec), dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito", si chiede conferma che dall'elenco dei servizi si evinca per ogni servizio indicato l'importo del fatturato realizzato in luogo dell'importo complessivo del contratto; poichè per quanto attiene alla documentazione a comprova, successivamente richiesta dalla Stazione Appaltante, i certificati di corretta esecuzione dei contratti riportano l'importo del fatturato.
     


    Con riguardo al requisito di cui al punto 7.3.1. suddetto, per esaustività si rinvia ai riscontri a terze richieste di chiarimenti, pubblicati, in forma anonima,  nelle sezioni profilo  del committente e amministrazione trasparente del sito web della Stazione Appaltante.
     
    Si evidenzia che il punto 7.3.1. del Disciplinare di Gara, afferisce i requisiti di capacità tecnica-professionale che i Concorrenti devono dichiarare e possedere, e non i requisiti di capacità economico-finanziaria richiesti ed esplicitati dal punto 7.2 del  Disciplinare di Gara.
    Relativamente al requisito di capacità tecnica-professionale che i Concorrenti devono possedere, si conferma, pertanto, quanto esplicitato dal punto 7.3.1 del Disciplinare di Gara.
     
    Ciò premesso, si evidenza che:
    - il Concorrente deve dichiarare, recte autocertificare, in sede di gara, attraverso il
    1. (All. Mod. 13) ex art. 85 D.Lgs. n. 50/2016, debitamente compilato e sottoscritto dal legale rappresentante pro-tempore del Concorrente, l’esecuzione dei servizi analoghi richiesti dal punto 7.3.1 suddetto, ivi compreso il servizio di punta;
      • ai fini della comprova del possesso dei requisiti di partecipazione, recte qualificazione, dichiarati in sede di gara, il Concorrente , ai sensi dell’art. 85 D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., può avvalersi di qualsiasi mezzo, idoneo, documentale. Ai sensi della normativa vigente, la verifica dei requisiti di partecipazione verrà espletata sul Concorrente Aggiudicatario.
    11/02/2019 13:22
  8. 06/02/2019 11:42 - con riferimento all' ALL. 2 dove si evincono i dati del personale, chiediamo che ci venga fornito maggiore ragguaglio in merito, è più precisamente se le unità lavorative poste al primo e secondo rigo che riportano 4 unita per 24 ore sett. e 7 unità per 21 ore sett., se le stesse ore sono da considerarsi in totale complessivo degli operatori o effettuati da ciascun lavoratore, di conseguenza per le 4 unità sono da considerarisi 96 ore sett.? e 147 ore sett. per le 7 unità?
     


    Il monte ore settimanale, indicato nell’Allegato n. 2 al Disciplinare di Gara, è riferito a
    ciascuna unità di personale, e non è, quindi, da intendersi come dato complessivo riferito
    alle unità di personale indicate nella seconda colonna di detto Allegato n. 2.
    Si richiama, per esaustività, quanto previsto dagli artt. 7 e 8 del Capitolato Speciale
    d’Appalto.
    15/02/2019 13:20
  9. 06/02/2019 10:17 - Si chiede quale è il monte ore MINIMO destinato all'appalto

    Si rimanda al monte ore settimanale, indicato nell’Allegato n. 2 al Disciplinare di
    Gara, riferito a ciascuna unità di personale.
    Si richiama, per esaustività, quanto previsto dagli artt. 7 e 8 del Capitolato Speciale
    d’Appalto.
    15/02/2019 13:21
  10. 12/02/2019 10:42 - in riferimento alla procedura di gara per l'affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree della Casa di Riposo della Città di Asti, la presente per richiedere il seguente chiarimento:

    Si chiede conferma che la relazione tecnica debba essere redatta per un numero complessivo di trenta pagine per un totale di sessanta fogli, vale a dire sessanta pagine essendo la gara telematica.


    L’Offerta Tecnica potrà essere redatta su fogli formato A4 per un numero complessivo di fogli non superiore a 60.

    Il mero numero di fogli, così come il mero formato, citati a pag. 48 del Disciplinare di Gara, non hanno carattere cogente.
    20/02/2019 09:13
  11. 12/02/2019 14:26 - sulla base della nostra esperienza pregressa, l'importo imputato al materiale igienico-sanitario dal Vs. spettabile Ente nel quadro economico di appalto risulta sensibilmente inferiore rispetto alle reali necessità correlate alla conduzione. Per la precisione, un simile valore è indicativamente compatibile con un costo mensile delle forniture igieniche e non con quello annuale.
    Con la presente siamo, quindi, a richiedere:
    a) Se quanto riportato dal Capitolato all'art. 7, comma 18, punto e) non comprenda le stanze dei degenti;
    b) Se, al contrario, riguardasse anche i servizi igienici dei 310 degenti, vi fosse da parte Vostra la disponibilità ad una revisione dell'importo a base d'asta della specifica voce (€ 845,00 annui), anche sulla base dei dati di forecast di conduzioni similari presentati da Aziende fornitrici di materiali economali.


    Ai sensi dell’art. 7, comma 18, punto e) del Capitolato, l’Aggiudicatario della commessa
    all’atto della pulizia, sanificazione e disinfezione dei servizi igienici, tramite il proprio
    personale deve verificare che ogni servizio igienico – anche in uso al personale amministrativo
    dell’Ente e al personale di terzi Fornitori e esterni – sia sempre fornito di carta igienica,
    sapone liquido, salviette monouso. Detti materiali, essendo strumentali al servizio, devono
    essere forniti dall’Aggiudicatario, e saranno a suo completo carico.
    Ciò premesso, l’art. 7, co. 18, punto e), del Capitolato Speciale d’Appalto, si riferisce ai
    soli servizi igienici – siti presso la Struttura deputata a “Casa di Riposo” – in uso al personale
    alle dirette dipendenze dell’Ente, di terzi Fornitori e esterni, nonché in uso ai collaboratori
    e/o incaricati dell’Ente.
    Per quanto afferisce l’Utenza ospite della Struttura deputata a “Casa di Riposo”, sita in
    Asti, il sapone liquido, la carta igienica, le salviette, e quant’altro afferisce l’igiene personale
    degli Utenti, nei servizi igienici nelle stanze degli ospiti, resta a carico dell’Ente.
    Si evidenzia, comunque, che l’appalto - come specifica la Documentazione di Procedura -
    è a corpo. In merito, si richiama, tra l’altro, l’art. 7 del Capitolato, ed in particolare il comma
    1, e si sottolinea che i dati riportati nell’Allegato 3 al Disciplinare di Gara, sono stati forniti a
    titolo puramente indicativo.
    Per quanto sopra esposto, atteso trattasi di procedura di gara, considerato lo stadio
    dell’iter di gara in oggetto, la Stazione Appaltante non è disponibile a rivedere, recte variare,
    alcun importo e/o voce del Quadro Economico d’Appalto.
    20/02/2019 09:31
  12. 12/02/2019 17:00 - Vi richiediamo se il personale in elenco nell'allegato 2 e il loro monte ore complessivo, garantisce tutti i servizi oggetto del contratto, oppure si deve considerare una squadra esterna di operatori per la gestione dei servizi periodici.

    Nel contratto d’appalto in corso di esecuzione alla data di riscontro della richiesta di
    chiarimento in oggetto, i servizi di pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle
    aree (interne ed esterne) siti presso la “Casa di Riposo della Città di Asti”, vengono svolti
    dal personale – alle dirette dipendenze del Fornitore uscente - i cui dati, non nominativi,
    sono esposti nell’Allegato n. 2 al Disciplinare di Gara, al quale si rinvia.
    Si richiama, in proposito, l’art. 11 del Capitolato.
    Per esaustività, oltre alla Documentazione di Procedura, si rinvia ai riscontri, in
    forma anonima, forniti dalla scrivente Stazione Appaltante, con riferimento ai quesiti
    avanzati da terzi soggetti; riscontri pubblicati sul profilo del committente
    (www.casadiriposo.asti.it).
    20/02/2019 09:32
  13. 12/02/2019 16:57 - Vi richiediamo se per la pulizia di tapparelle e vetrate non accessibili vengono utilizzate piattaforme aeree e/o bracci elevatori con personale addibito a lavori in quota.
     


    Nel rispetto del Capitolato Speciale d’Appalto, nonché della normativa vigente in
    materia di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, le modalità di esecuzione del
    servizio oggetto d’appalto, così come l’organizzazione dei mezzi e delle risorse necessarie,
    sono rimessi all’Aggiudicatario della commessa.
    20/02/2019 09:32
  14. 20/02/2019 14:58 - al punto 5) della griglia di punteggi relativi alla relazione Tecnica si chiede di indicare l'incremento della frequenza e tempistica di esecuzione del servizio.
    Atteso che nelle "Schede tecniche di dettaglio" allegate al Capitolato Speciale d'Appalto sono indicate solo le frequenze e non le tempistiche, si chiede se si tratta di refuso la richiesta di indicare la tempistica in quanto la stessa offerta economica è da formularsi a misura e non a corpo. 
     


    visti e considerati in particolare i/gli:
    - artt. 2, co. 2, lett. a), e 7, co. 2, del Capitolato Speciale d’Appalto;
    - punti 4.2, 14.B e 15.1 del Disciplinare di Gara.
    Come esplicitato dal punto 4.2. del Disciplinare di Gara, si conferma che l’appalto del
    servizio di pulizia (..) è a corpo, e non a misura.
    Ciò premesso e considerato, nell’Allegato “A” del Capitolato Speciale di Appalto sono
    riportate le “Schede Tecniche di Dettaglio” - richiamate all’art. 2 e 7 del Capitolato - ove
    sono specificate le prestazioni di servizio e la relativa “periodicità / frequenza minima”, in
    funzione dei locali e/o delle aree in cui si articola la Struttura, sita in Asti, deputata a
    “Casa di Riposo”.
    La “periodicità / frequenza minima” delle prestazioni ordinarie e periodiche -ossia
    quelle prestazioni con cadenza superiore ad un giorno- è riportata nelle suddette “Schede
    Tecniche di Dettaglio” (da N. 1 a N. 16) allegate al Capitolato.
    Al punto 14.B del Disciplinare di Gara, e in particolare all’Elemento Tecnico n. 5
    della Tabella n. 4, si chiede all’Operatore Economico di illustrare e descrivere
    l’INCREMENTO della frequenza, recte della tempistica/periodicità, di esecuzione delle
    prestazioni, rispetto a quanto riportato al primo rigo dei Prospetti di cui all’Allegato A del
    Capitolato Speciale di Appalto, costituente condizione minima di gara.
    Per “tempistica o frequenza” s’intende, dunque, la periodicità minima di gara (es.
    giornaliera, settimanale, mensile, bimestrale, etc.), esplicitata al primo rigo dei Prospetti
    di cui all’Allegato “A” al Capitolato.
    Tenuto conto delle condizioni minime di gara e di quanto previsto al punto 15.1 del
    Disciplinare di Gara, ai Concorrenti è, pertanto, chiesto di esplicitare - nella propria
    Offerta Tecnica (“Relazione Descrittiva / Progetto Tecnico”) - detto INCREMENTO di
    frequenza, recte della tempistica / periodicità.
    22/02/2019 11:52
  15. 18/02/2019 11:36 - Buongiorno, in riferimento al punto 3) Servizio di Emergenza della Relazione Tecnica si chiede di specificare QUALI sono le casistiche di emergenza richieste.
    E' da considerarsi emergenza SOLO il caso di "assenza di personale" o altre cause non imputabili al personale operante in servizio (es. cause di forza maggiore)? 
    Si chiedono delucidazioni.


    visti e considerati in particolare:
    - i punti 14.B e 15.1 del Disciplinare di Gara;
    - l’art. 6 del Capitolato Speciale d’Appalto.
    Attesa la natura dell’Ente, dei servizi residenziali erogati dallo stesso e della tipologia
    di Utenza ospite della Struttura, sita in Asti, deputata a “Casa di Riposo”, i servizi di
    pulizia, sanificazione e disinfezione dei locali e delle aree oggetto di appalto, per nessuna
    ragione - durante il periodo di affidamento del servizio esplicitato all’art. 3 del Capitolato
    - possono essere sospesi, interrotti e/o abbandonati dall’Aggiudicatario della commessa.
    Al punto 14.B del Disciplinare di Gara, e in particolare all’Elemento Tecnico n. 3
    della Tabella n. 4, si chiede all’Operatore Economico di illustrare e descrivere - nella
    propria Offerta Tecnica - il “SERVIZIO DI EMERGENZA”, recte il cd. “Piano di
    Emergenza”, dal quale risultino i vari interventi da attivare – da parte dell’Aggiudicatario
    della commessa – al verificarsi dello/degli specifico/i evento/i (es. causa di forza
    maggiore, etc.).
    Ciò premesso e considerato, si rinvia, integralmente, a quanto previsto dall’art. 6 del
    Capitolato Speciale d’Appalto, pubblicato sul profilo del committente della Stazione
    Appaltante.
    22/02/2019 11:54
  16. 19/02/2019 17:16 - con la presente siamo a richiedere di confermare che l'atto unilaterle d' obbligo ( allegato 14 ) debba essere inviato per PEC all' indirizzo asmepal@asmepec.it contestualmente all invio dell' offerta in formato telematico e quindi prima della scadenza della gara.

    del Disciplinare di Gara (All. Modello 4 al Disciplinare di Gara), sottoscritto, con firma
    digitale, dal legale rappresentante pro-tempore dell’Operatore Economico.
    Quanto sopra dovrà essere trasmesso a mezzo posta elettronica certificata (pec) alla
    società Asmepal s.r.l. - identificata nella Documentazione di Procedura - all’ indirizzo pec:
    asmepal@asmepec.it.
    L’Operatore Economico dovrà, altresì, produrre copia di detto atto -allegando anche
    la certificazione dell’invio e della ricevuta di consegna al destinatario della suddetta pecnella
    Busta telematica “A-Documentazione Amministrativa”.
    Per completezza, si rimanda integralmente al punto IX, pag. 45, del Disciplinare di
    Gara.
    22/02/2019 11:55
  17. 18/02/2019 14:49 - facendo seguito all'allegato 3 del disciplinare di gara , sulle forniture strumentali, riferito al periodo del 01/01/2018 al 31/12/2018, c'è congruenza tra i prezzi e le quantità, di seguito le congruenze:
    - sacchi per la raccolta dei rifiuti, specificare colore, grammatura, ecc.
    - sale antigelo, il prezzo non è congruo con le quantità, confermare le quantità.
    - salviette monouso, il prezzo non è congruo con le quantità, cosa si intende per confezioni?quanti fogli per confezione?


    1)I dati e/o informazioni (es colore ecc.) afferenti i sacchi per la raccolta dei rifiuti sono
    inconferenti ai fini della partecipazione alla procedura di gara e ai fini della formulazione
    dell’Offerta.
    2)Per le quantità si rinvia all’Allegato 3 al Disciplinare di gara con la precisazione che per
    “cf” indicato al p.to 3.3 si intende la confezione. Come esplicita la documentazione di
    procedura, i dati acclusi nell’Allegato 3 al Disciplinare di Gara, sono forniti a titolo
    puramente indicativo.
    Per esaustività, si rinvia ai riscontri, in forma anonima, forniti dalla scrivente Stazione
    Appaltante, con riferimento ai quesiti avanzati da terzi soggetti; riscontri pubblicati sul
    profilo del committente (www.casadiriposo.asti.it)
    25/02/2019 13:05
  18. 22/02/2019 09:59 - In relazione alla "Dichiarazione di assenza delle cause di esclusione ai sensi dell'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. da parte dei soggetti singoli ex art. 80 co. 3, D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.", si chiede conferma che possa essere ammessa un'unica dichiarazione resa dal legale rappresentante firmatario della procedura, in quanto per definizione titolare del potere di rappresentare legalmente l'impresa, che dichiara l'insussistenza delle predette situazioni per se stesso e in nome e per conto di tutti i soggetti indicati al comma 3, come affermato dalla giurisprudenza (Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria: sentenza n. 1894/2013 e n. 16/2014) e definito in ultimis anche dal Comunicato Anac d.d. 08/11/2017 che sostituisce il Comunicato dd.d. 26/10/2016:"Il possesso dei requisiti di cui all'art. 80 deve essere dichiarato dal legale rappresentante dell'impresa concorrente con riferimento a tutti i soggetti indicati al comma 3 dell'art. 80 indicando i dati identificativi degli stessi, etc."

    Per quanto riguarda la dichiarazione sostitutiva sul possesso dei requisiti morali ex
    art. 80 D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. da parte dei soggetti singoli ex art. 80, co. 3, D.lgs. n.
    50/2016 e s.m.i., si conferma quanto riportato al punto 14.A.II. del Disciplinare di Gara,
    al quale si rinvia.
    Come da Comunicato A.N.A.C. del 08/11/2017 accessibile sul sito web dell’A.N.A.C.,
    il possesso dei requisiti morali di cui all’art. 80 D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. da parte dei
    soggetti singoli ex art. 80, co. 3, D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i.:
    - potrà essere dichiarato ex D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. dal legale rappresentante protempore
    dell’Operatore Economico, con riferimento a tutti i soggetti indicati al comma 3
    dell’art. 80 D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i., indicando i dati identificativi e anagrafici degli
    stessi soggetti nella Parte II-B del D.G.U.E. (Allegato Modello 13 al Disciplinare di Gara),
    compilando le parti pertinenti del D.G.U.E. e allegando allo stesso eventuale
    documentazione afferente detti soggetti e le situazioni contemplate dall’art. 80
    suindicato;
    - oppure potrà essere dichiarato, direttamente, da ciascuno dei soggetti di cui all’art.
    80, co. 3, D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. mediante il D.G.U.E. (Allegato Modello 13 al
    Disciplinare di Gara) o mediante la dichiarazione sostitutiva ex D.P.R. n. 445/2000
    (Allegato Modello 12 al Disciplinare di Gara), compilata nelle relative parti.
    Si rammentano, in proposito, le sanzioni penali previste dall’ordinamento nei
    confronti del soggetto che renda dichiarazioni mendaci. Ciò posto, appare opportuna, ove
    ritenuta, l’adozione, da parte del rappresentante legale pro-tempore dell’Operatore
    Economico, di adeguate cautele volte a evitare il rischio di rendere, inconsapevolmente,
    dichiarazioni incomplete e/o non veritiere afferenti i soggetti ex art. 80, co. 3, D.lgs. n.
    50/2016 e s.m.i.
    A tal fine, il legale rappresentante pro-tempore potrà provvedere, ove ritenuto, alla
    preventiva acquisizione delle autodichiarazioni sul possesso dei requisiti morali da parte
    di ciascuno dei soggetti individuati dal comma 3 dell’art. 80 suindicato.
    Si rinvia, infine, al riscontro ai Quesiti, pubblicati sul profilo del committente e nella
    sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione “Bandi di Gara e Contratti”, area
    web dedicata alla procedura di gara, del sito web istituzionale della Casa di Riposo della
    Città di Asti, infra indicato.
    L’Operatore Economico, accedendo alla suddetta area web, potrà, quindi, prendere
    contezza di ogni altro riscontro, anonimo, fornito dall’Ente e relativo a terze richieste di
    chiarimenti afferenti la gara.
    25/02/2019 13:12
  19. 20/02/2019 15:01 - Errata corrige: Nel quesito appena inviato intendevamo ovviamente che l'offerta è da formularsi a corpo e non a misura, come riportato a pag. 8 del Disciplinare di gara. 
    In attesa di un riscontro porgiamo distinti saluti 
     


    visti e considerati in particolare i/gli:
    - artt. 2, co. 2, lett. a), e 7, co. 2, del Capitolato Speciale d’Appalto;
    - punti 4.2, 14.B e 15.1 del Disciplinare di Gara.
    Come esplicitato dal punto 4.2. del Disciplinare di Gara, si conferma che l’appalto del
    servizio di pulizia (..) è a corpo, e non a misura.
    Ciò premesso e considerato, nell’Allegato “A” del Capitolato Speciale di Appalto sono
    riportate le “Schede Tecniche di Dettaglio” - richiamate all’art. 2 e 7 del Capitolato - ove
    sono specificate le prestazioni di servizio e la relativa “periodicità / frequenza minima”, in
    funzione dei locali e/o delle aree in cui si articola la Struttura, sita in Asti, deputata a
    “Casa di Riposo”.
    La “periodicità / frequenza minima” delle prestazioni ordinarie e periodiche -ossia
    quelle prestazioni con cadenza superiore ad un giorno- è riportata nelle suddette “Schede
    Tecniche di Dettaglio” (da N. 1 a N. 16) allegate al Capitolato.
    Al punto 14.B del Disciplinare di Gara, e in particolare all’Elemento Tecnico n. 5
    della Tabella n. 4, si chiede all’Operatore Economico di illustrare e descrivere
    l’INCREMENTO della frequenza, recte della tempistica/periodicità, di esecuzione delle
    prestazioni, rispetto a quanto riportato al primo rigo dei Prospetti di cui all’Allegato A del
    Capitolato Speciale di Appalto, costituente condizione minima di gara.
    Per “tempistica o frequenza” s’intende, dunque, la periodicità minima di gara (es.
    giornaliera, settimanale, mensile, bimestrale, etc.), esplicitata al primo rigo dei Prospetti
    di cui all’Allegato “A” al Capitolato.
    Tenuto conto delle condizioni minime di gara e di quanto previsto al punto 15.1 del
    Disciplinare di Gara, ai Concorrenti è, pertanto, chiesto di esplicitare - nella propria
    Offerta Tecnica (“Relazione Descrittiva / Progetto Tecnico”) - detto INCREMENTO di
    frequenza, recte della tempistica / periodicità.
    25/02/2019 13:13
  20. 22/02/2019 10:38 - Si chiede conferma che in merito ai requisiti di capacità tecnica e professionale nell'elenco dei servizi eseguiti sia sufficiente indicare: l'oggetto del servizio, le date di esecuzione e il fatturato maturato nel periodo 01/01/2016 - 31/12/2018 e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata (pec), dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito  in luogo ai seguenti elementi: "oggetto del contratto di servizio, le date di esecuzione (gg/mm/aa) (da-a), gli importi complessivi di ciascun contratto di servizio (al netto dell’I.V.A. di legge) (espressi in Euro) e la denominazione o ragione sociale, e i recapiti di posta elettronica certificata (pec), dei committenti pubblici e/o privati in favore dei quali il servizio è stato eseguito".
     


    Si rinvia, integralmente, al riscontro ai Quesiti n. 5 e n. 9, pubblicato sul profilo del
    committente e nella sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione “Bandi di Gara
    e Contratti”, area web dedicata alla procedura di gara, del sito web istituzionale della
    Casa di Riposo della Città di Asti, infra indicato.
    La pubblicazione del Bando di Gara sulla G.U.R.I., Gazzetta Ufficiale della
    Repubblica Italiana, è intervenuta in data 21/01/2019.
    L’Operatore Economico, accedendo alla suddetta area web, potrà, comunque,
    prendere contezza di ogni altro riscontro, anonimo, fornito dall’Ente e relativo a terze
    richieste di chiarimenti afferenti la gara.
    25/02/2019 13:14
  21. 13/02/2019 12:14 - Buongiorno, in riferimento all' ALL 2 si evince che dal totale delle ore settimanali pari a 361 si ha un totale di ore annue pari a 18.750 che diviso l'importo del costo manodopera (252.756,00) si ha una paga orario pari ad Euro 13,47, pertanto chiediamo conferma del dato, in quanto trattasi di dipendenti assunti per sette giorni su sette compresi festivi, e tale parametro a nostro modesto avviso risulta essre inferiore a quello previsto dalla tabella Ministeriale.

    Il monte ore riportato nell’Allegato 2 al Disciplinare di Gara è un dato fornito
    dall’aggiudicataria uscente.
    Nella procedura indetta, rispetto alla precedente, sono variate alcune aree
    interne/esterne la cui pulizia/sanificazione è a carico dell’aggiudicataria così come è
    variata la base d’asta.
    Inoltre rispetto al precedente appalto l’offerta economica non è più da formularsi “a
    misura” bensì “a corpo” .
    25/02/2019 15:03

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk piattaforma@asmel.eu
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu - PEC: noreply@asmepec.it


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it