Gara - ID 3938

Stato: Inviato esito di gara


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante CUC Valfino - Comune di Montefino
ProceduraNegoziata
CriterioMinor prezzo
OggettoLavori
Appalto di lavori di INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA STRUTTURA VIARIA COMUNALE 2° LOTTO da aggiudicare mediante procedura negoziata ex art. 63 D.Lgs. n. 50/2016 ai sensi dell’art. 1, comma 2, lett. b)  del D.L. n. 76/2020 conv. in Legge n. 120/2020 con importo complessivo pari a € 714.084,61  (IVA esclusa) da espletare tramite portale telematico - Codice CUP: I47H20001360001 Codice CIG: 9032554B5A
CIG9032554B5A
CUPI47H20001360001
Totale appalto€ 714.084,61 Importo aggiudicazione € 614.995,17
Data pubblicazione 17/12/2021 Termine richieste chiarimenti Mercoledi - 22 Dicembre 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 27 Dicembre 2021 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 27 Dicembre 2021 - 12:15
Categorie merceologiche
  • 45 - Lavori di costruzione
Descrizione2. INQUADRAMENTO TERRITORIALE DELL’INFRASTRUTTURA
Il territorio del Comune di Castilenti ricade nella parte interna meridionale della provincia di Teramo e a confine con l’entroterra della Provincia di Pescara. Fa parte dell’area cosiddetta
Città Val Fino che comprende anche i territori di altri cinque comuni.
La struttura viaria ricadente sul territorio di Castilenti è incastonata in un primo livello caratterizzato da un regime giuridico di ordine statale e provinciale, con gestione in capo ad
ANAS s.p.a. , per quanto riguarda la S.S. 81, ed in capo alla Provincia di Teramo per quanto
riguarda la SP 31, la SP 31c e la SP 31d, e da una serie di strade a caratteristiche locali
(comunali) che fanno capo all’Amministrazione del Comune di Castilenti.
Con il presente progetto, il Comune, intende garantire il corretto transito veicolare, sanando
una serie di criticità esistenti su una porzione delle strade comunali extraurbane.
Nello specifico, si tratta delle strade:
1 – Strada Ruote Fino;
2 – Strada Santa Croce;
3 – Strada Sant’Agostino –
4 – Strada Colle Lepre
3. DESCRIZIONE DELLE CRITICITA’
Strada Ruote Fino
La strada denominata Ruote Fino si sviluppa dalla strada provinciale per Castilenti n°31 fino al
confine col territorio di Castiglione M.R.; ha una lunghezza di circa 810 metri ed una sede
pavimentata variabile dai 4,00 ml. circa ai 5,30 ml circa. Altimetricamente dall’innesto con la
provinciale per circa 200 ml presenta un’aumento di pendenza che raggiunge circa il 13% ,
quindi la pendenza si riduce notevolmente per proseguire quasi in piano fino al confine con
territorio di Castiglione M.R. (TE)
Allo stato attuale la suddetta strada presenta criticità di diversa natura:
2
-di percorrenza per la presenza di un fondo stradale in alcuni punti accidentato con
restringimenti di carreggiata dovuti alla presenza di fenomeni franosi e quindi anche di natura
geotecnica.
Il rilievo di superficie ha messo in evidenza alcuni aspetti:
- la sede stradale, in più tratti, interagisce diffusamente con corpi di frana di dimensione
e profondità variabile, attraversandoli trasversalmente;
- le interferenze sono risultate evidenti in alcuni settori localizzati della sede viaria che
si manifesta più o meno deformata, o addirittura fessurata, a seguito di riattivazioni più
o meno superficiali;
- su ampi tratti si rileva il cedimento della scarpata stradale, soprattutto nelle sezioni “a
mezza costa”, per la mancanza e/o malfunzionamento del sistema di raccolta delle
acque piovane, in effetti si sono due zone , in prossimità della s.p. dove si sono innescati dei
movimenti franosi, di tipo gravitativi, che hanno già interessato il corpo stradale e localmente
anche la pavimentazione , e di fatto hanno comportato un restringimento di carreggiata.
Lo stato dei luoghi mette in evidenza la presenza della scarpata e che la stessa risulta
attiva coinvolgendo il ciglio stradale e dissestando il guardrail. In questo tratto il
versante presenta una pendenza elevata con fenomeni di erosione diffusa nonostante
una discreta copertura erbacea ed arbustiva. La strada presenta una cunetta di raccolta
dell’acqua piovana in terra, parzialmente approfondita per erosione concentrata, che
convoglia le acque ad un pozzetto di raccolta posto più a valle e da questa si disperde
nel terreno.
A metà percorso del primo tratto d’intervento, sul lato di valle, per un tratto di circa 25,0
– 30,0 m, si è innescata una frana di scorrimento rotazionale in conseguenza del
cedimento del versante in un tratto a forte pendenza che ha coinvolto la carreggiata
stradale.
La strada denominata Ruote Fino presenta anche problematiche di natura idraulica sul fosso
Cardeto.Infatti il tracciato intercetta il corso di detto fosso, sul quale è stato realizzato anni or
sono un manufatto con due metodologie costruttive ed in epoche differenti. La porzione a
valle è costituta da uno scatolare in cls armato avente una sezione di deflusso pari a circa 3.30
ml x circa 2.00 di altezza , e la porzione a monte è costituita da un tubo in acciaio del Ø 200 cm
contornato lateralmente ed in sommità da un rivestimento in cls. Tale condotta in acciaio si
innesta in modo obliquo col manufatto in cls .La sezione di deflusso,nettamente insufficiente,
anche per portate di limitato tempo di ritorno , crea problemi in concomitanza di piogge di
3
forte intensità , con esondazioni che interessano la sede stradale, tanto che al comune è stato
richiesto dal VI Settore della Provincia di Teramo con nota n° 397695 del 22.12.2009,
pervenuta al Comune di Castilenti in data 29.12.2009 prot. 7152 la verifica della sezione di
deflusso per una portata avente tempo di ritorno di 100 anni.
Non ultimo la strada presenta criticità di percorrenza dovuti al fondo deformato in
corrispondenza delle zone interessate dai movimenti franosi, e di scarso spazio di manovra e di
visibilità in corrispondenza dell’innesto con la s.p per Castilenti.La presenza di una barriera di
protezione completamente dissestata , ed inadeguata alla pericolosità della scarpata, la
presenza di pozzetti a margine della sede stradale non adeguatamente protetti ed una carente
regimentazione delle acque piovane completano il quadro delle problematiche riscontrate su
detta strada.
Strada Santa Croce
La strada denominata Santa Croce si sviluppa dalla strada provinciale per Castilenti, in cui è
presente un piccolo agglomerato urbano, fino a raggiungere alcune abitazioni posizionate più
a valle.
Il tracciato quasi completamente a mezza costa col lato monte rivolto ad est, presenta
erosione concentrata e diffusa per la mancanza di un adeguato sistema di raccolta e
smaltimento delle acque, la scarpata stradale, non protetta,evidenzia alcuni brevi tratti
con fenomeni di colamento, soprattutto nelle zone in cui la copertura erbacea ed
arbustiva risulta più rada. Il pendio è impostato su litologie argillose e presenta una
acclività media. Il piano viabile presenta un quadro fessurativo nel verso di percorrenza
della strada, riconducibile ad inadeguato sottofondo e mancanza di regimentazione
delle acque di pioggia.
Dal punto di vista idrogeologico la natura prevalentemente argillosa dell’area in esame
non consente la formazione di una falda freatica nel sottosuolo. Occorre comunque
segnalare la possibile circolazione idrica che si instaura in condizioni meteoriche
avverse e prolungate all’interno della porzione corticale alterata esposta ai processi di
infiltrazione sub-superficiale.
Strada Sant’Agostino
La strada denominata Sant’Agostino riguarda una breve bretella avente una lunghezza di
circa 200 ml di raccordo tra la S.P. 31c e la c.da Sant’Agostino. Il tracciato si sviluppa
con tipologia a mezza costa e lato di monte a ovest, lungo il tracciato c’è un fontanile di
tipo sorgivo con piccolo slargo comunale. La larghezza della strada non è costante.
4
Nel tratto considerato si rilevano fenomeni di erosione concentrata e diffusa per la
mancanza di una idonea rete di raccolta e smaltimento delle acque. La scarpata di
monte presenta uno smottamento conseguente a fenomeni di imbibizione dell’unità
argillosa per la mancanza di opere di sostegno. Alla base della scarpata è presente
una cunetta in terra che raccoglie le acque di pioggia e le convoglia all’interno di uni
pozzetto di raccolta. Il fondo stradale completamente brecciato si presenta accidentato
e sconnesso. E’ stata riscontrata , da accertamenti fatti la presenza di una falda
acquifera che interessa quasi per intero il tracciato stradale.
Strada Colle Lepre
Il tratto oggetto d’intervento si colloca a nord – est di Castilenti, il tracciato si sviluppa in
direzione sud – ovest con tracciato a mezza costa e lato di monte a nord.
Lungo il versante non si registrano significativi fenomeni di dissesto geomorfologico a
meno di modesti fenomeni di soliflusso concentrati nel settore centrale del versante
argilloso che arrivano a lambire il tracciato stradale. I fenomeni di soliflusso vengono
generalmente indicati come deformazioni superficiali lente e sono legate allo spessore
delle coperture. La continuità di spessori di copertura determinano la formazione di
ondulazioni e gibbosità tipiche delle deformazioni plastiche, vale a dire di fenomeni
gravitativi minori di scorrimento superficiali che si instaurano a seguito di lame d’acqua
nell’ambito delle coltri prive di struttura e tessitura o, più frequentemente, al contatto tra
questa e la formazione in posto rigida sottostante rappresentata dalla facies argillosa
della Formazione Mutignano.
Nel tratto considerato si rilevano fenomeni di erosione concentrata e diffusa per la
mancanza di una idonea rete di raccolta e smaltimento delle acque. La scarpata di
monte presenta alcuni tratti dissestati per la mancanza di opere di sostegno. Alla base
della scarpata è presente una cunetta in terra che raccoglie le acque di pioggia e le
convoglia all’interno di alcuni pozzetti di raccolta che nel corso del tempo hanno perso
la loro funzionalità dovuta al fatto che il tracciato stradale per la maggior parte ha il
fondo brecciato. Nei tratti a forte pendenza la sede stradale si presenta sconnessa e
dissestata e richiede continui ricarichi e livellamenti.
Struttura proponente UFFICIO TECNICO
Responsabile del servizio BIAGIO LUPINETTI Responsabile del procedimento LUPINETTI BIAGIO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf 1-lettera-di-invito - 911.45 kB
17/12/2021
File pdf 2-disciplinare-di-gara - 728.82 kB
17/12/2021
File pdf 3-dichiarazione-di-partecipazione-e-possesso-ulteriori-requisiti- - 292.13 kB
17/12/2021
File pdf 4-modello-pagamento-f23-per-imposta-di-bollo - 121.72 kB
17/12/2021
File pdf 5-offerta-economica- - 193.73 kB
17/12/2021
File rar c.09-carpenteria-ed-armature-paratia-n-01.pdf - 53.15 MB
17/12/2021
File pdf Graduatoria provvisoria - 116.54 kB
27/12/2021
File pdf Avviso di appalto aggiudicato - 116.99 kB
30/12/2021

Aggiudicazione definitiva - 194 \30/12/2021

01078840665

RIDOLFI IDIO E FIGLI S.R.L. -

Partecipanti

01078840665

RIDOLFI IDIO E FIGLI S.R.L. -

01591590672

MAR APPALTI SRL -

02277530693

FRANCHELLA ANGELO EREDI SRL -

Trasparenza

Importo liquidato0,00

Invitati

partita_iva RAGIONE SOCIALE
01456730678 Ing. Marano & C.
01078840665 RIDOLFI IDIO E FIGLI S.R.L.
02225910690 EVANGELISTA COSTRUZIONI S.R.L.
02277530693 FRANCHELLA ANGELO EREDI SRL
01591590672 MAR APPALTI SRL

Seggio di gara

Atto di costituzione 193 - 27/12/2021
Nome Ruolo CV
Lupinetti Biagio Rup
Merlitti Lorella Teste
Di Giuseppe Mario Teste

Registrati o Accedi Per partecipare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk
Per supporto alle Stazioni Appaltanti: