Gara - ID 518

Stato: Deserta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Santa Maria del Cedro
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RITIRO, TRATTAMENTO, RECUPERO E SMALTIMENTO DELLA FRAZIONE SECCA DEI RIFIUTI PROVENIENTI DALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E DEGLI INGOMBRANTI CON FORNITURA E TRASPORTO CONTAINER con delega alla riscossione dei corrispettivi di raccolta previsti dall'accordo ANCl/CONAI e relativi allegati tecnici dei Consorzi COREPLA —CIAL —Ricrea- Comieco e Coreve
PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL’ART.60 DEL D.LGS N°50/2016 e ss.mm.ii.
 
CIG78999962EF
CUP
Totale appalto€ 42.343,00
Data pubblicazione 09/05/2019 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 06 Giugno 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 12 Giugno 2019 - 14:00 Apertura delle offerteMercoledi - 19 Giugno 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 90512 - Servizi di trasporto di rifiuti
DescrizioneL'oggetto della presente gara è l'affidamento del servizio relativo al ritiro, trattamento, recupero e conferimento della frazione secca dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata e dei rifiuti ingombranti con fornitura, ritiro e trasporto container, cambi di container simultanei con altri vuoti. Fornitura e messa a disposizione gratuita, dalla impresa aggiudicataria, di almeno n. 5 (cinque) container scarrabili di dimensioni variabili da 25 a 30 mc, a tenuta stagna.
A fronte dell'espletamento del predetto servizio, il Comune di Santa Maria del Cedro (CS), conferirà alla impresa aggiudicataria le deleghe a sottoscrivere le convenzioni con i Consorzi di Filiera COREPLA – CIAL – RICREA - COMIECO E COREVE con riscossione dei corrispettivi di raccolta previsti dall'accordo ANCl/CONAI.
Struttura proponente Area Tecnica - Comune di Santa Maria del Cedro
Responsabile del servizio ING. GIUSEPPE DURANTE Responsabile del procedimento ADDUCI PIERO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m bando-disciplinare-di-gara.pdf - 741.76 kB
09/05/2019
File p7m capitolato-speciale-dappalto.pdf - 626.95 kB
09/05/2019
File docx allegato-1-domanda-di-partecipazione-dichiarazione. - 59.23 kB
09/05/2019
File docx allegato-2-offerta-economica. - 34.84 kB
09/05/2019
File pdf prercisazione-offerta-economica - 502.31 kB
10/05/2019

Chiarimenti

  1. 16/05/2019 15:52 - Salve, si chiedono quantità prodotte dei rifiuti oggetto di appalto, nello specifico servirebbe conoscere le quantità prodotte negli ultimi 2 anni e  la qualità o percentuale di frazione estranea  attributa dai consorzi infase di conferimento. grazie 

    Le quantità prodotte in media in un anno sono le seguenti:
     
    FRAZIONI MERCEOLOGICHE RACCOLTE CON IL SISTEMA PORTA A PORTA QUANTITÀ PRODOTTE IN MEDIA IN UN ANNO con riferimento al 2017-2018
    CER DESCRIZIONE  
    15.01.01 IMBALLAGGI CARTA/CARTONE 270 t
    20.01.01 CARTA CARTONE 116 t
    15.01.07 IMBALLAGGI VETRO 500 t
    15.01.06 IMBALLAGGI MATERIALI MISTI 300 t
    15.01.02 IMBALLAGGI PLASTICA 24 t
    20.01.39 PLASTICA 22 t
    20.01.40 METALLI 155 t
    17.04.05 FERRO E ACCIAIO 117 t
    20.01.38 LEGNO DIVERSO 100 t
    15.01.03 IMBALLAGGI LEGNO 104 t
    20.03.07 RIFIUTI INGOMBRANTI 25 t

     
     In relazione al secondo punto di domanda:
     
    CER 150101 Raccolta selettiva sulla base della quota di imballaggio al 100%;
    CER 200101 Raccolta congiunta sulla base della quota di imballaggio pari al 35% con seconda fascia di attribuzione;
    CER 150106 Flusso DL2 multimateriale leggero, con recupero quota minima di alluminio e acciaio con seconda fascia di attibuzione;
    CER 150102 seconda fascia di attribuzione;
    CER 150107 terza fascia di attribuzione.
     
    21/05/2019 09:16
  2. 24/05/2019 11:09 - Nel Bando/Disciplinare di gara all'art. 10 - Requisiti di idoneità professionale - punto 5), viene richiesta "Iscrizione all’Albo Nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento di rifiuti ingombranti di cui al D.M. Ambiente n.406/98 nelle categorie e classi 1/D e 2/E - (Codice Europeo Rifiuti: 200307)": poichè per lo smaltimento dei rifiuti non è più prevista l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali ma altro tipo di autorizzazione e che invece è necessaria l'iscrizione per l'attività del trasporto, si chiede di specificare quale requisito sia richiesto per l'attività di smaltimento e quale categoria di iscrizione all'Albo Gestori Ambientali viene richiesta per l'attività di trasporto dei rifiuti. 

    Con riferimento alla richiesta di chiarimento, si chiede di specificare meglio il quesito in quanto appare contraddittorio, affermando dapprima, che “per lo smaltimento dei rifiuti non è più prevista l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali”, ma di seguito, si chiede, “di specificare quale requisito sia richiesto per l'attività di smaltimento e quale categoria di iscrizione all'Albo Gestori Ambientali viene richiesta per l'attività di trasporto dei rifiuti”
    Ad ogni buon modo, sperando di rispondere al quesito correttamente e di chiarire e correggere quanto scritto al punto 5) dell’art. 10 del Bando/Disciplinare di gara, si mette in evidenza che il D.M. 406/98 così come modificato dal D.M. 120 del 03/06/2014, riporta:
    1. all’art. 8 comma 1:  “ l’iscrizione all’albo (Albo Nazionale Gestori Ambientali) è richiesta per le seguenti attività…”  nel caso in questione parliamo dell’attività di cui alla lett. a), “categoria 1: raccolta e trasporto di rifiuti urbani e assimilati”;
    2. all’art. 9, comma 2, si suddivide la categoria 1, in classi, a seconda della popolazione complessivamente servita, che nel caso del comune di Santa Maria del Cedro, pur essendo un comune con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti, è da considerare il fatto che nei periodi estivi la popolazione potrebbe superare i 50.000 abitanti; conseguentemente, bisogna considerare almeno, come requisito minimo, la classe di cui alla lett. d), “inferiore a 50.000 abitanti e superiore o uguale a 20.000”.
     
    Si specifica inoltre che, con riferimento alla gara in oggetto, è pur vero che non si tratta di un servizio di raccolta ma, più propriamente di trasporto, la categoria 1 (raccolta e trasporto di rifiuti urbani e assimilati), ingloba delle sottocategorie, di cui all’allegato D della Delibera del Ministero dell’Ambiente, n. 5 del 03/11/2016 come modificata dalla delibera n. 8 del 12/09/2017, in particolare, la sottocategoria D5: “attività esclusiva di trasporto di rifiuti urbani da impianti di stoccaggio/centri di raccolta a impianti di recupero e smaltimento”, per la quale si richiede la CLASSE C, di cui alla Tab. D5, della delibera n. 5/2016.
     
    Concludendo: fermo restando il requisito obbligatorio di iscrizione all’Albo nazionale per trasporto merci conto terzi di cui al punto 6), il punto 5) dell’art. 10 del Bando /Disciplinare, viene così specificato a chiarimento di quanto richiesto:
     
    1. Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui al D.M. Ambiente n.406/98 e ss.mm.ii. nella Categoria 1, Classe D e con riferimento alla sottocategoria D5, Classe C.
    29/05/2019 09:31

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk piattaforma@asmel.eu
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu - PEC: noreply@asmepec.it


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it