Gara - ID 593

Stato: Proposta di aggiudicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Comune di Pianezza
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI PIANEZZA PER IL PERIODO 1/1/2020-31/12/2024
CIG7927038EAF
CUP
Totale appalto€ 40.000,00
Data pubblicazione 13/06/2019 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 06 Settembre 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 09 Settembre 2019 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 11 Settembre 2019 - 09:00
Categorie merceologiche
  • 666 - Servizi di tesoreria
DescrizionePROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI PIANEZZA PER IL PERIODO 1/1/2020-31/12/2024
Struttura proponente SETTORE FINANZIARIO ED INFORMATICO
Responsabile del servizio FAVARATO LUCA Responsabile del procedimento FAVARATO LUCA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File odt allegato-2-modulo-offerta-tecnica - 20.33 kB
13/06/2019
File odt allegato-3-modulo-offerta-economica- - 18.59 kB
13/06/2019
File odt allegato-1-domanda-di-partecipazione - 29.86 kB
13/06/2019
File pdf schema-convenzione-tesoreria-comunale-2020-2024 - 266.50 kB
13/06/2019
File pdf Disciplinare di gara - 108.18 kB
13/06/2019
File pdf Bando di gara - 77.68 kB
13/06/2019
File p7m rettifica-richiesta-di-pagamento-anac.pdf - 396.09 kB
27/08/2019
File pdf privacy-modello-nomina-responsabile-esterno - 208.85 kB
30/08/2019
File pdf Curriculum Vitae GUARDABASCIO GIANLUCA - 18.44 kB
16/09/2019
File pdf Curriculum Vitae MALANDRINO CLAUDIA - 37.69 kB
16/09/2019
File pdf Curriculum Vitae NEIROTTI ELENA - 114.82 kB
16/09/2019

Proposta di aggiudicazione

00799960158

INTESA SANPAOLO S.P.A. -

Partecipanti

00348170101

UNICREDIT S.P.A. -

00799960158

INTESA SANPAOLO S.P.A. -

Seggio di gara

Atto di costituzione 366 - 11/09/2019
Nome Ruolo CV
GUARDABASCIO GIANLUCA PRESIDENTE
MALANDRINO CLAUDIA COMMISSARIO
NEIROTTI ELENA COMMISSARIO

Commissione valutatrice

Atto di costituzione 366 - 11/09/2019
Nome Ruolo CV
GUARDABASCIO GIANLUCA PRESIDENTE File pdf
MALANDRINO CLAUDIA COMMISSARIO File pdf
NEIROTTI ELENA COMMISSARIO File pdf

Avvisi di gara

11/09/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI PIANEZZA PER IL PERIODO 1/1/2020-31/12/2024
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 16 Settembre 2019 - 15:00...
11/09/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI PIANEZZA PER IL PERIODO 1/1/2020-31/12/2024
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Venerdi - 13 Settembre 2019 - 11:30...
11/09/2019Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI PIANEZZA PER IL PERIODO 1/1/2020-31/12/2024
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Mercoledi - 11 Settembre 2019 - 15:09...

Chiarimenti

  1. 01/08/2019 15:13 - DISCIPLINARE DI GARA - 4. DURATA DELL'APPALTO -   4.1  Durata
    La durata dell'appalto e' di cinque anni, con possibilita' di proroga per ulteriori 5 anni:  in caso di rinnovo/ proroga oltre la scadenza del 31/12/2024 si prevede un accordo tra le parti per eventuale revisione di condizioni?   


    Non è previsto in caso di rinnovo/proroga un accordo tra le parti per eventuale revisione delle condizioni
    27/08/2019 13:00
  2. 27/08/2019 14:51 - Con riferimento all'oggetto, UniCredit S.pA in merito alla procedura aperta per I ‘affidamento del servizio di tesoreria per il periodo 1/1/2020-31/12/2024 - CIG 7927038EAF inoltra i seguenti quesiti:
     
    1. L'ARTICOLO 2 - DURATA DELLA CONVENZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO - della schema di convenzione prevede al comma 2 che "è facoltà dell'ente procedere al rinnovo della presente convenzione una sola volta, ai sensi dell'art. 210 del T.u.E.L., ove consentito dalle leggi vigenti. L'eventuale rinnovo avrà luogo su esplicita richiesta dell'ente in accordo tra le parti." mentre il bando di gara alla prima pagina al punto - DURATA DEL CONTRATTO- prevede che "l'ente potrà procedere, per non più di una volta, al rinnovo del contratto di concessione, per un periodo di anni cinque o inferiore".
     
    2. II punto 10 - PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO A FAVORE DELL'ANAC - del disciplinare di gara prevede che i concorrenti effettuano, a pena di esclusione, il pagamento del contributo previsto dalla legge in favore dell'Autorità Nazionale Anticorruzione per un importo pari a euro 30 secondo le modalità di cui alla delibera ANAC numero 1174 del 19 dicembre 2018 pubblicata sui sito dell'ANAC nella sezione "contributi in sede di gara" e allegano la ricevuta ai documenti di gara.
     
    3.                     L'ARTICOLO 2 - DURATA DELLA CONVENZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO - della schema di convenzione     prevede al comma 7 prevede che e fatto obbligo al Tesoriere di proseguire nel servizio, aile medesime condizioni, anche dopo la scadenza della convenzione, sino all'individuazione del nuovo Tesoriere.
     
    4. L'ARTICOLO 6 - RISCOSSIONI - della schema di convenzione prevede al comma 1 lettera c che il Tesoriere in presenza di ordinativi di riscossione a regolarizzazione di "sospesi", dovrà provvedere alla chiusura della procedura entro 5 giorni lavorativi. Analogamente I'ARTICOLO 7 - PAGAMENTI - al comma 22 prevede che il Tesoriere in presenza di mandati di pagamento a regolarizzazione di "sospesi", dovrà provvedere alla chiusura della procedura entro 5 (cinque) giorni lavorativi dalla trasmissione.
     
    5. L'ARTICOLO 7 - PAGAMENTI - della schema di convenzione al comma 14 prevede che i mandati devono essere pagati entro un giorno lavorativo dalla trasmissione , se indicata, nella rispetto della data di esecuzione.
     
    6. L'ARTICOLO 12 - CONTO DEL TESORIERE - dello schema di convenzione al comma 2 prevede che il tesoriere dovrà fornire all'Ente, entro 30 giorni dalla chiusura dell'esercizio, tutta la documentazione (ordinativi di incasso, mandati di pagamento, relative quietanze) in formato digitale su supporto non riscrivibile, seguendo le modalità previste dalla Deliberazione CNIPA (ora DigitPA) n. 11/2004 del 19 febbraio 2004 e s.m.i .
     
    7. più in generale, per la gestione informatizzata del servizio, si chiede conferma che gli adempimenti e gli oneri per la gestione del SIOPE+ (predisposizione degli ordinativi, apposizione della firma digitale e trasmissione alia piattaforma SIOPE+ della Banca d'italia), nonché per la conservazione sostitutiva dei documenti prodotti e firmati dal Comune, saranno a carico della stesso. II Tesoriere dovrà garantire la tratta di propria competenza ovvero BANKIT/SIOPE+ - TESORIERE e viceversa, nonché la conservazione dei documenti dallo stesso prodotti.
     
    8. L'ARTICOLO 12 - CONTO DEL TESORIERE - della schema di convenzione al comma 3 lettera b) prevede che il Tesoriere allega al conto la seguente documentazione: b)gli ordinativi di riscossione e i mandati di pagamento.
     
    9. In riferimento all' ARTICOLO 26 - TUTELA DELLA RISERVATEZZA - della schema di convenzione, si chiede se l'aggiudicatario sarà tenuto a sottoscrivere il DPA ed in caso di riscontro positive si chiede già in questa fase l'inoltro del documento per le opportune valutazioni.
     
    10. II punto 7 - REQUISITI SPECIALI MEZZI 01 PROVA - del disciplinare di gara prevede che il concorrente dichiari di essere in possesso di procedure informatiche di scambio di dati e documenti contabili compatibili con il sistema informativo comunale ovvero di impegnarsi ad adeguare le proprie procedure entro la data di decorrenza della presente convenzione.
     
    11. L'art. 16.1 del disciplinare di gara" "Criteri di valutazione dell'offerta tecnica" prevede che siano attribuiti 30 punti per la fornitura ed utilizzo gratuito della piattaforma per gli incassi PAGOPA - si chiede conferma che la gratuità si riferisca alla sola messa a disposizione, gestione e manutenzione della piattaforma di connessione al node da parte del Tesoriere e che saranno invece oggetto di negoziazione tra le parti i costi per I'inoltro e la gestione delle posizioni debitorie/incassi;
     
    Infine Vi segnaliamo che la domanda di partecipazione prevede di dichiarare I’insussistenza di rapporti di parentela entro il quarto grado, di convivenza di fatto e di altri vincoli anche di lavoro a professionali, in corso a riferibili ai due anni precedenti, con gli amministratori, il Segretario Generale ed i Responsabili del Comune di Pianezza. Poiché si ritiene che il sottoscrittore non potrà avere contezza di non trovarsi in tali situazioni la dichiarazione verrà modificata inserendo "la propria insussistenza", Vi chiediamo quindi se sara necessario condizionare la dichiarazione a alternativamente sottoporvi questa ulteriore quesito.


    1. Si conferma che il rinnovo sarà possibile solo in accordo tra Ie parti così come previsto dallo schema di convenzione.
    2. Si conferma che quanto previsto al suddetto al punto 10 del disciplinare di gara sia un refuso e che pertanto concorrente non dovrà allegare nessuna ricevuta dell'avvenuto pagamento del contributo a favore di ANAC. (L'importo di euro 30 è dovuto dalla stazione appaltante)
    3. Si conferma che la proroga alle stesse condizioni sara al massimo di mesi 6, fermo restando che il tesoriere non potrà interrompere un servizio di pubblica utilità.
    4. I 5 giorni indicati andranno sicuramente valutate in ragione delle regolarizzazione inviate dal nostro ente. Si precisa tuttavia che l'operatività del nostro ente prevede un lavoro costante e continuo di regolarizzazione delle entrate e che pertanto non si verificano mai casi di invii massivi di regolarizzazioni di entrata. Per quanto riguarda la spesa le regolarizzazioni sono limitate alla copertura degli stipendi e relativi oneri, nonché delle imposte a carico ente.
    5. Si conferma che le tempistiche per il pagamento dei mandati saranno quelle previste dalla circola MEF n. 22 del 15 giugno 2018
    6. Si conferma che trattasi di refuso
    7. Si conferma che gli adempimenti e gli oneri per la gestione del SIOPE+ (predisposizione degli ordinativi, apposizione della firma digitale e trasmissione alia piattaforma SIOPE+ della Banca d’Italia), nonché per la conservazione sostitutiva dei documenti prodotti e firmati dal Comune, saranno a carico della stesso. II Tesoriere dovrà garantire la tratta di propria competenza ovvero BANKIT/SIOPE+ - TESORIERE e viceversa, nonché la conservazione dei documenti dallo stesso prodotti.
    8. Si conferma che trattasi di refuso.
    9. L'aggiudicatario dovrà sottoscrivere il DPA che viene allegato ai documenti presenti nel portale
    10. Si conferma che il requisito di gara sia assolto mediante il possesso da parte del concorrente di home banking che consenta lo scambio con il Comune di tutti i dati relativi al servizio di tesoreria.
    11. Si conferma che la gratuità si riferisca alla sola messa a disposizione, gestione e manutenzione della piattaforma di connessione al nodo da parte del Tesoriere e che saranno invece oggetto di negoziazione tra Ie parti i costi per I ‘inoltro e la gestione delle posizioni debitorie/incassi.

    Infine per quanto riguarda i rapporti di parentela potete modificare la dichiarazione inserendo la propria insussistenza.
    30/08/2019 08:52
  3. 03/09/2019 15:13 - 1.   All’'art. 6 c. 1 lettera c (Riscossioni) è  riportato:
     
    Il Tesoriere  deve  accettare,  anche  senza  autorizzazione  dell'Ente,  le  somme  che  i  terzi  intendono versare, a qualsiasi  titolo, a favore del medesimo,  rilasciandone  ricevuta contenente,  oltre  l'indicazione  della causale del versamento, la clausola espressa "Salvi i diritti dell'Amministrazione".  Tali incassi dovranno immediatamente  essere segnalati  all'Ente,  mediante la creazione di un "sospeso" con chiara  indicazione  del soggetto  versante e delle ragioni del versamento. Qualora la ricevuta relativa all'incasso  non contenga tutti gli elementi  sopra determinati,  il Tesoriere e obbligato  ad attivare,  a suo carico, le iniziative  per acquisire  i dati mancanti, necessari per l'emissione dell'ordinativo  di incasso."

    2.     All’art. 7 c. 8 (Pagamenti)  e riportato:
     
    "L'estinzione  dei mandati da parte del  Tesoriere avviene nel rispetto della legge e secondo  le indicazioni fomite  da/l'Ente.  Qualora  if   Tesoriere, per  qualsiasi  motivo,  non possa  effettuare  if  pagamento  ordinato dall'Ente, deve dame immediata comunicazione al/'Ente stesso."

    3.     AII'art.7 c.16 (Pagamenti) e riportato:
     
    "ll Tesoriere, stante il rispetto da parte dell'Ente di quanto previsto dal presente articolo ai punti  14 e 15, risponde qualora vengano effettuati tardivi versamenti di imposte e contributi. Di conseguenza saranno a carico del Tesoriere sanzioni ed interessi comminati dagli Enti impositori a seguito del tardivo versamento."

    4.     All'art. 7 c. 19/20/21   (Pagamenti) e  riportato:
     
            19   L'Ente potra disporre, se richiesto dal creditore o dal Tesoriere, con espresse annotazione sui titoli, che il pagamento venga eseguito a mezzo assegno circolare. /l Tesoriere provvede, a propria cure, a recapitare il titolo al domicilio               del   beneficiario.
              20   l  mandati  interamente  o parzialmente  non  estinti  alia data  del  31 (trentuno)  dicembre,  sono  eseguiti mediante commutazione in assegni circolari, con recapito al domicilio del beneficiari, a cura del Tesoriere.
              21             Le spese postali di recapito degli assegni circolari al domicilio del beneficiario sono trattenute dal Tesoriere dall'imporlo nominale del mandato.

    5.    All'art. 9 c. 1 (Obblighi gestionali assunti dal Tesoriere) e riportato:
     
    ll Tesoriere dovrà garantire i seguenti servizi:
    •     la  realizzazione, a propria  cura  e spese  ed in  collaborazione con la  software  house indicata dall'Ente, del Sistema di Remote Banking che consenta il caricamento automatico nel sistema informativo
    Tesoreria- Ente del bilancio di previsione, delle relative variazioni e dei prelievi dal fondo di riserva e dal fondo oneri e rischi, nonché degli ordinativi di riscossione e relativi esiti, dei mandati di pagamento e
    relativi esiti, degli incassi e pagamenti del giorno, dei sospesi in attesa di regolarizzazione, delle entrate da riscuotere e dei relativi incassi ed insoluti. La trasmissione dei dati tra Tesoriere e Ente dovrà avvenire con
    modalità tali (da predisporre a cura e spese del Tesoriere) da garantire la segretezza e la sicurezza dei dati trattati. Sono in capo al Tesoriere gli oneri derivanti dalle conseguenti eventuali modifiche al sistema
    informativo dell'Ente".

    6.     All'art. 11 c. 6  (Anticipazioni di tesoreria) e riportato:
     
    Il Tesoriere, prima dell'utilizzo della linea di credito, comunica all'Ente l’imporlo dell'anticipazione necessaria."




     


    1. Si conferma che in caso di informazioni  insufficienti  per l'emissione dell'ordinativo   di  incasso,   sarà  a  cura  della  stazione appaltante,   e  non  del  Tesoriere,   il  reperirle direttamente dal versante.
    2. Si conferma che trattasi di refuso.
    3. Si  conferma  che  trattasi  di  refuso,  in quanto  i  pagamenti  per imposte  e  contributi  sana  disposti direttamente dall'Ente tramite Agenzia delle Entrate.
    4 Si conferma che per gli Enti della Pubblica Amministrazione, gli assegni circolari non trasferibili eventualmente da emettere non potranno eccedere l'importo di Euro  1.000,00  come disposto da Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 convertito in Legge del 22 dicembre. 2011 n. 214.
    5. Premesso che l'invio telematico non riguarda più le reversali/mandati, le quietanze ed i sospesi in quanto soggetti al regime SIOPE+ si fa esplicito riferimento all'invio dei documenti del Bilancio di previsione, delle variazioni di bilancio, dai prelievi dal fondo di riserva e dal fondo oneri e rischi che dovrà avvenire in modalità elettronica e non cartacea. Pertanto nel caso in cui vengano adotatti altri canali di trasmissione diversi dal Remote Banking, quale ad esempio la posta elettronica certificata, non saranno necessarie modifiche al sistema informativo delle ente e pertanto senza oneri per il Tesorerie.
    6. Si conferma che trattasi di refuso. E' a cura dell'Ente infatti la comunicazione e la richiesta di attivazione dell'anticipazione a firma del Responsabile Servizi Finanziari, insieme alia Delibera di Giunta appositamente adottata, come indicato al c. 1 dello stesso articolo.
    7.  Con riferimento ai punti interessati di tutti gli atti di gara, considerato che, a partire dal 1/04/2019,   nell'ambito del processo di riforma degli indici di riferimento, l'European Money Market lnstitute (EMMl), che amministra i tassi Euribor, ha cessato la rilevazione e la pubblicazione dei tassi Euribor sotto la convenzione AcU365  giomi (cd. "Euribor 365"), si conferma che la misura del tasso di interesse creditore su giacenze di cassa presso il tesoriere e su tutti i depositi ed i c/c  intestati all'Amministrazione, ed il tasso di interesse debitore per anticipazioni di tesoreria costituisca parametro di gara da esprimersi quale spread in diminuzione/aumento rispetto al tasso Euribor 3 mesi su base 360 giomi, media mese precedente, vigente tempo per tempo.



     
    04/09/2019 15:46

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk piattaforma@asmel.eu
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu - PEC: noreply@asmepec.it


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it